rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Politica

Cosa farà il Terzo Polo alle elezioni comunali di Sondrio

Idee non ideologie: le interlocuzioni di Italia Viva e Azione per posizionarsi, anche senza simbolo

Mentre liste civiche e partiti si stanno organizzando in previsione delle prossime elezioni comunali di Sondrio, in programma il 14 e 15 maggio, non sono pochi quelli che si domandano quale sarà la sorte del Terzo Polo. Dopo il buon risultato delle Politiche del settembre 2022 e le difficoltà alle Regionali di febbraio in città c'è curiosità per conoscere la decisione dell'alleanza politica tra Italia Viva di Matteo Renzi ed Azione di Carlo Calenda.

Fedeli al loro dna, concentrati sulle idee e non sulle ideologie, in queste prime giornate di campagna elettorale i rappresentanti del Terzo Polo hanno aperto diversi canali d'interlocuzione, a destra come a sinistra, per valutare i progetti politici. Meglio avviati sono i discorsi con la coalizione di centrodestra, rappresentata dalla candidatura del sindaco uscente Marco Scaramellini. Meno formali, invece, gli scambi con il centrosinistra unito nel sostegno al candidato sindaco Simone Del Curto.

Diversamente da quanto accaduto in occasione delle Regionali è praticamente impossibile, invece, ipotizzare una nuova alleanza con la lista "Letizia Moratti presidente". La candidatura a sindaco del consigliere uscente Luca Zambon, avvenuta senza un confronto tra le parti, ha di fatto precluso ogni possibile forma di collaborazione e sinergia tra i due soggetti politici. 

Nè di destra né di sinistra 

Seppur recente, la storia del Terzo Polo ha dimostra la volontà di andare oltre al bipolarismo, in Lombardia come nel Lazio alle ultime Regionali. È per questo che nei colloqui sondriesi si cerca convergenza su idee e percorsi a lungo termine. Difficile immaginare ad oggi la costituzione di una lista "autonoma" con il simbolo del Terzo Polo. Più probabile invece la candidatura di singoli soggetti nelle liste civiche più in sintonia con gli ideali del Terzo Polo, in primis quella "Sondrio Viva" fondata da Scaramellini nel 2018, senza escludere però compagini della fazione opposta.

I giochi sono ancora decisamente aperti. Nei prossimi giorni, con la stesura dei programmi elettorali, si andrà via via formando lo scacchiere delle candidature. Scenario in cui il Movimento 5 Stelle, diversamente dalle ultime due tornate elettorali, non sarà presente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa farà il Terzo Polo alle elezioni comunali di Sondrio

SondrioToday è in caricamento