rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Ritorno al passato

Sondrio, quale futuro per il Policampus?

L'auspicio dei consiglieri del Partito Democratico è che possa tornare a essere centro di aggregazione ludica e culturale per giovani e studenti

Il Policampus, adibito a centro vaccinale in epoca covid-19 deve tornare alla sua funzione originaria, cioè quella di aggregare, con proposte ludiche e culturali, i giovani e gli studenti dei vicini istituti scolastici. A chiederlo, in un'interrogazione che verrà discussa lunedì in occasione del prossimo consiglio comunale a Palazzo Pretorio, i consiglieri del Partito Democratico.

"Dopo la realizzazione della struttura circa 20 anni fa, si sono non soltanto resi necessari interventi di manutenzione per infiltrazioni di acque piovane dal tetto che sono stati effettuati per mantenere la struttura efficiente, ma soprattutto - puntualizzano nel documento i consiglieri "dem" -, nel corso degli anni le aule e la mensa del Policampus sono state usate in maniere differenti ed affidate a diverse gestioni fino a quando, durante le limitazioni all’aggregazione del periodo pandemico, l’auditorium è stato utilizzato come centro vaccinale e l’uso delle aule e della sala musica, è stato sospeso".

Ecco da dove nasce l'auspicio di un ritorno "al passato" per il Policampus contenuto nell'interrogazione, sempre che, come si precisa nel documento "non vi siano limiti ostativi al ritorno all’utilizzo delle strutture del Policampus come centro di aggregazione studentesca e giovanile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, quale futuro per il Policampus?

SondrioToday è in caricamento