rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Gesto simbolico

Sondrio, consiglieri e giunta donano i loro gettoni di presenza per l'accoglienza dei profughi della guerra in Ucraina

L'importo, circa duemila euro, sarà devoluto alla Croce Rossa Italiana

Dopo che, nella sua seduta di febbraio, il consiglio comunale si era espresso in maniera forte e unanime contro la guerra e a favore della pace, ora i componenti del consiglio e della giunta di Sondrio compiono in piccolo, ma significativo gesto concreto a favore dell'accoglienza dei profughi che fuggono dall'Ucraina.

I consiglieri e gli assessori, infatti, devolveranno l'importo legato ai loro gettoni di presenza nelle commissioni e nel consiglio comunale del mese di marzo, alla Croce Rossa Italiana di Sondrio, associazione in prima linea proprio nell'accoglienza di coloro che fuggono dalla guerra.

In totale, l'importo che sarà devoluto dovrebbe attestarsi sui 1879 euro.

La donazione ha preso spunto da una mozione urgente presentata dai consiglieri Donatella Di Zinno e Francesco Bettinelli (Sondrio Democratica) e Sergio Rota (Marco Scaramellini sindaco Sondrio Viva), ma il cui contenuto è stato sin da subito condiviso senza esitazioni da tutti i gruppi di minoranza e maggioranza.

"Il Governo ha stimato che arriveranno circa un milione di profughi in Italia - ha evidenziato Donatella Di Zinno - di cui tra 50 e 100 mila in Lombardia. Questo significa una grande pressione sulle associazioni di volontariato. Il nostro vuole essere un piccolo gesto, simbolico, nella speranza che le violenze possano presto cessare".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, consiglieri e giunta donano i loro gettoni di presenza per l'accoglienza dei profughi della guerra in Ucraina

SondrioToday è in caricamento