rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Concretezza per il territorio, la Lega ancora al fianco di Scaramellini

La presentazione della lista che sostiene la candidatura del sindaco uscente alle prossime elezioni comunali. Sertori: "Con Scaramellini Sondrio è tornata capoluogo provinciale"

È con convinzione che la Lega sostiene la ricandidatura di Marco Scaramellini a sindaco di Sondrio. Dopo 5 anni passati ad amministrare insieme, il Carroccio del capoluogo ha nuovamente sposato la causa del primo cittadino uscente, presentando la lista dei suoi 32 candidati consiglieri comunali. A riproporsi agli elettori tutti gli assessori ed i consiglieri comunali uscenti - oltre al presidente del Consiglio, Maurizio Piasini - per un totale di 18 uomini e 14 donne. In lista anche il giovanissimo Pietro Nalin, diciottenne da meno di due settimane.

"Le liste che appoggiano Marco Scaramellini sono le stesse del 2018. Questo, evidentemente, è un riconoscimento del lavoro della buona politica espressa. Noi lo appoggiamo convintamente tanto da aver inserito il suo nome nel nostro simbolo. Questo per rafforzare ancora di più il legame tra il suo aspetto civico e la nostra lista politica, un connubio che in questi anni ha dato sicuramente dei buoni frutti", ha spiegato Lorenzo Grillo Della Berta, referente provinciale della Lega ed ex vicesindaco.

"A Scaramellini e alla sua Giunta riconosciamo di aver introdotto un metodo di lavoro sicuramente funzionale e di esser riusciti, con concretezza, a 'mettere a terra' le cose, di aver fatto una progettualità puntuale, utile per la ricerca di finanziamenti. L'obiettivo primario era quello di gestire l'ordinario, di dare servizi e fare le manutenzioni, le cose cioè concrete che interessano ai cittadini, ma parallelamente si ha avuto una visione, un modello, che ha ridefinito la fisionomia della città. Si pensi all'aspetto turistico", ha aggiunto Grillo Della Berta facendo riferimento anche ai progetti di prossima realizzazione "Pinqua" e "Monte Salute".

"Unità invidiabile"

Forte dei risultati ottenuti negli ultimi 5 anni, al netto delle grandi difficoltà causate dalla pandemia, Scaramellini ha voluto evidenziare il forte senso di squadra che si percepisce all'interno della coalizione che lo sostiene. "Noto con piacere che nella lista della Lega ci sono tutti i consiglieri comunali uscenti. Ciò vuol dire che in cinque anni abbiamo mantenuto un'unità invidiabile, una delle caratteristiche che ci ha permesso di lavorare bene, in armonia. Ognuno ha portato il suo contributo e questo è un valore aggiunto per la città. Il nostro è un gruppo composto da liste civiche e partiti. Secondo me è il mix ideale".

Un lavoro congiunto prezioso, utile soprattutto durante gli anni del covid-19. "Ci tengo a sottolineare come la collaborazione coi partiti, in particolare con la Lega, sia stata per la nostra città veramente molto utile ed importante in questi cinque anni. Voglio ringraziare pubblicamente Massimo Sertori, che è stato il nostro punto di riferimento in Regione, e con lui anche il presidente Fontana, per quanto fatto durante la pandemia. La loro collaborazione ha dato un aiuto concreto alla città, soprattutto all'inizio quando nessuno sapeva come comportarsi. Avere la possibilità di parlare con Massimo, che era in Giunta regionale, è stato veramente importante. Al di là della pandemia, per quanto riguarda la progettualità, il rapporto diretto con Regione Lombardia è stato molto utile".

"Ci stiamo impegnando in questa partita con lo stesso spirito e con lo stesso stile di cinque anni fa. Avevo chiesto a tutti di mantenere uno stile pacato, al di fuori delle polemiche, e così è stato. Non ci presentiamo contro qualcuno, ma ci presentiamo a favore dei cittadini.  Porteremo avanti le nostre idee, ma saremo anche pronti a modificarle se ci renderemo conto che quello che proponiamo magari non è allineato con le aspettative dei sondriesi, esattamente come abbiamo fatto in questi anni, anche rispetto alla minoranza in Consiglio comunale", ha concluso il sindaco uscente.

"Sondrio di nuovo capoluogo di provincia"

Massimo Sertori, dal canto suo, non poteva mancare alla presentazione della lista leghista. "Ricordo benissimo cinque anni fa, quando siamo partiti in questa avventura, individuando, insieme ad altri amici, il candidato sindaco Marco Scaramellini. Anche se conoscevamo personalmente le sue doti e le sue esperienze amministrative pregresse (assessore nel comune di Chiavenna, ndr) la sua candidatura poteva sembrare una scommessa. Oggi possiamo dire di averla vinta quella scommessa. Io conosco due modi di fare politica: quello che va abbastanza di moda, che è quello urlato, fatto di continui annunci eclatanti per avere visibilità, magari con lo scontro, e poi c'è un modo pragmatico, non urlato, che focalizza gli obiettivi cercando di raggiungerli, come quanto fatto da Marco Scaramellini, con la leale collaborazione che la Lega ha sempre avuto, fin dal primo giorno".

Sondrio è tornata a ricoprire il suo ruolo di capoluogo di provincia. Ne è certo l'assessore regionale alla Montagna. "Quanto fatto dal capoluogo di Sondrio in questi cinque anni non è stata solo l'attività di un Comune, ma è stata un'attività sviluppatasi su tutto il territorio della provincia. Questo era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati, che Sondrio assumesse il ruolo di capoluogo di provincia, raccordandosi anche con gli altri sindaci di tutto il territorio, senza prevaricare, ma con uno spirito di collaborazione. Quante volte in questi anni Marco, ma anche il vice sindaco, mi ha chiamato per portarmi delle stanze di altri Comuni. Io cerco di fare il mio mestiere di assessore regionale nel migliore dei modi, ma per far si che la mia azione politica sia efficace è fondamentale il livello territoriale rappresentato dal Comune capoluogo", ha spiegato Sertori ricordando come ci siano 80 milioni già finanziati per ammodernare ed allargare l'ospedale di Sondrio.

"La Lega ha una caratteristica molto particolare, quella cioè di essere un partito territoriale. Mi fa arrabbiare quando mi dicono che sono di destra. Io non sono né di destra, né di centro, né di sinistra. Sono di territorio, sono autonomista, sono federalista e voglio lavorare per il bene della mia gente. A me interessa fare gli interessi della mia gente, del mio territorio e la Lega è visceralmente un partito nato per questo motivo, per raccogliere e risolvere le istanze che arrivano dai territori. La nostra finalità rimane sempre. Benissimo perciò la declinazione del Comune di Sondrio. Si vada avanti con questo modo, con questo metodo, perché è quello giusto. I risultati ci stanno dando ragione", ha concluso Sertori.

Tra i candidati nella lista della Lega anche Barbara Dell'Erba, assessore alle Pari Opportunità e vicesindaco di Sondrio dopo le dimissioni di Grillo Della Berta. Eletta nelle fila di Forze Italia nel 2018, partito del quale non possiede più la tessera da 4 anni, si ripresenta alle urne nella sua nuova "casa". "L'esperienza in Giunta mi ha permesso di conoscere i miei colleghi assessori ed i consiglieri comunali appartenenti alla Lega. Devo dire che mi sono ritrovata a casa perché fare politica vuol dire stare sul territorio, vuol dire fare gazebo, vuol dire incontrare le persone e cercare di dare risposte alle richieste dei cittadini. Questo è il mio pensiero ed è quello, fondamentalmente, della Lega". Anche la collega di Giunta, Lorena Rossatti, assessore alle Politiche giovanili e alla Protezione civile, è nuovamente in lista.

I candidati

Ecco, infine, la lista completa dei candidati della Lega alle elezioni comunali del 14 e 15 maggio prossimi:

  • Galli Arnaldo
  • Piasini Maurizio
  • Rossatti Lorena
  • Dell'Erba in Pruneri Barbara Paola
  • Cattaneo Maria Silvana
  • Della Cagnoletta Giuseppe
  • Massimilla Monica
  • Parolo Daniela
  • Varisto Tiziano
  • Zoia Andrea
  • Cabello Christian
  • Colombera Marco
  • Curato Marco
  • Dacrema Valentino
  • De Bernardi Stefania
  • Dura Cristina Maria
  • Fabris Luciano Detto Lupo
  • Fendoni Silvia
  • Fortini Nazzaro
  • Franceschini Andrea
  • Galli Monica
  • Guicciardi Giorgio
  • Iulia Franco
  • Marchionni Antonella
  • Mostachetti Giovanni
  • Nalin Pietro
  • Negri Eliana
  • Raschetti Aldo
  • Romeri Daria
  • Scardino Federica
  • Tibi Mauro
  • Viola Alessandra

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concretezza per il territorio, la Lega ancora al fianco di Scaramellini

SondrioToday è in caricamento