rotate-mobile
"Bastone e carota"

Sondrio, per la Piastra più controlli, ma anche più "rispetto"

Il sindaco Scaramellini: "Anche nelle altre zone della città accadono episodi di vandalismo ed è importante sia parlare positivamente del quartiere sia sottolineare gli effetti positivi delle azioni materiali e immateriali intraprese in questi mesi"

Come spesso accade La Piastra è al centro dell'attenzione e del dibattito politico per temi legati alla sicurezza e al decoro urbano: anche in occasione dell'ultimo consiglio comunale è stata presentata un'interrogazione a firma del consigliere Stefano Angelinis (lista civica Giugni sindaco) per chiedere conto di come l'amministrazione intenda porre rimedio ad alcune situazioni, in particolar modo l'abbandono dei rifiuti e gli atti di vandalismo, che si verificano nel quartiere sud-ovest.

La panoramica

"Sono arrivate alla Polizia locale - ha sottolineato il sindaco Marco Scaramellini - di fenomeni circoscritti di danneggiamenti a edifici privati e di abbandono di rifiuti, circa 20 episodi, per i quali sono in corso indagini. Per i primi si configurano violazioni di carattere penale, per i secondi di tipo amministrativo".

Per prevenire il ripetersi di tali atti, la strada scelta è quella di intensificare i controlli con, ha proseguito Scaramellini "presidi più prolungati da parte della Polizia locale o la possibilità che gli agenti abbiano una diversa turnazione, in modo tale da poter coprire le fasce orarie in cui, di solito, questi atti vengono compiuti. Inoltre, si attuerà un maggior coordinamento informativo tra e con le forze dell'ordine, anche per quanto concerne le aree più a rischio, e si utilizzeranno in maniera intensiva le telecamere installate di recente e di ultima generazione, oltre alle apparecchiature mobili in possesso della Polizia. Tutto questo senza dimenticare che già la Guardia di Finanza, che ringrazio, ha intensificato i suoi pattugliamenti e la presenza, apprezzata dai cittadini, del presidio mobile dei carabinieri".

Nessun "accanimento"

Lo stesso sindaco Scaramellini ha voluto, però, sottolineare, contemporaneamente, come "episodi di vandalismo si verificano anche in altre zone della città che, a loro volta, vengono controllate" e ha voluto evidenziare anche come "parlerei positivamente della Piastra. Quando abbiamo letto dei vetri rotti, ci siamo tutti preoccupati, salvo poi capire che si trattava di eventi risalenti a due mesi fa. E' importante valorizzare il quartiere anche e soprattutto per chi ci abita, visto che poi i cittadini sono i primi a collaborare e a segnalare certi episodi. In più è giusto anche sottolineare i segnali positivi delle azioni materiali e immateriali che sono state messe in campo".

"Spesso - ha poi concluso il sindaco di Sondrio - certi gesti nascondono un malessere sociale che deve essere affrontato da esperti, magari con l'attivazione di percorsi di prevenzione, recupero e riabilitazione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, per la Piastra più controlli, ma anche più "rispetto"

SondrioToday è in caricamento