rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Politica

Forza Italia, si è dimesso il commissario provinciale Righi

Il medico sondriese non ha apprezzato le recenti decisioni di Berlusconi: "Il partito va troppo a destra"

Claudio Righi da qualche giorno non è più il commissario provinciale di Forza Italia. A spingerlo a fare un passo indietro, dopo solo tre mesi di incarico, la scelta di Silvio Berlusconi di rivedere l'organigramma del partito in Lombardia, con l'avvicendamento di Lucia Ronzulli con Alessandro Sorte nel ruolo di coordinatore regionale. "Il partito va troppo a destra", ha dichiarato il medico dimissionario in aperta critica alle decisioni "piovute" dall'alto.

La scelta di Righi ha lasciato non pochi strascichi, nel partito come nella colazione del centrodestra locale, oggi alle prese con la costruzione delle liste in previsioni delle Amministrative di Sondrio. Meno di una settimana fa l'ex rappresentante forzista era seduto al tavolo di presentazione della compagine che sostiene la ricandidatura di Marco Scaramellini, insieme a Fratelli d'Italia, Lega, Popolari Retici, Sondrio Viva e Sondrio Liberale. Le non poche difficoltà a costituire la lista elettorale, dopo anni di poco coinvolgimento locale, hanno certamente pesato nella scelta del dimissionario.

"Sicuramente sono sorpreso delle dimissioni di Righi. Siamo in attesa di capire come si muoverà il partito. Mi aspetto che i vertici regionali nominino un sostituto. Avrei piacere che la lista ci fosse nella nostra coalizione", ha commentato il sindaco sondriese. Ora la palla è passata al vicecommissario provinciale Elio Della Patrona, chiamato, insieme ai dirigenti lombardi di Forza Italia, a fare il punto della situazione per cercare di ripartire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia, si è dimesso il commissario provinciale Righi

SondrioToday è in caricamento