rotate-mobile
Politica

"Squadra che ben lavora non si cambia", ecco le liste di Scaramellini

Liste civiche e partiti a fianco del sindaco uscente come 5 anni fa in vista delle elezioni comunali: " I gruppi stanno già lavorando molto intensamente sul programma"

"Squadra che ben lavora non si cambia". È con questa convinzione che il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini, in vista delle prossime elezioni comunali, ha presentato le sei liste che sosteranno, esattamente come nel 2018, la sua candidatura. Insieme ai rappresentanti di "Sondrio Viva!", "Popolari Retici", "Sondrio Liberale", Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia il primo cittadino uscente ha voluto rimarcare la rinnovata unità di intenti dopo 5 anni di amministrazione per una Sondrio "viva, animata, accogliente e, in particolare, in grado di offrire opportunità per i nostri figli".

È nel solco di quanto fatto, grazie al mix tra liste civiche e partiti, che la coalizione di centrodestra si presenta alle urne al motto di "Continuiamo insieme". "Tengo molto a ringraziare i gruppi sia per aver rinnovato la fiducia in me e nel nostro gruppo di lavoro, sia per tutto quello che hanno fatto in questi cinque anni. Già nel 2018, proponendo la nostra idea di città, avevamo detto che le nostre azioni sarebbero state di medio-lungo periodo. Ho deciso di candidarmi perché lo devo, innanzitutto, ai cittadini che ci hanno dato, la volta scorsa, un ampio consenso e che in questi anni hanno partecipato alla nostra azione amministrativa. Un'Amministrazione può dare un indirizzo, può lavorare bene, può portare avanti iniziative interessanti, ma se non c'è la collaborazione della comunità non si cresce e non si migliora. Abbiamo portato delle innovazioni e anche molti finanziamenti sul territorio che ci hanno permesso di intraprendere azioni strutturali, per esempio il progetto a cui tengo molto del 'Monte Salute'. Abbiamo molte cose ancora da fare", ha spiegato Scaramellini.

Le liste sono già al lavoro per costruire il programma, con l'obiettivo di proseguire quanto fatto nel quinquennio che si sta chiudendo. "Il principio che ci guida è sempre lo stesso: fare qualcosa per gli altri e per i nostri territori. Quello che conta, prima di tutto, è garantire servizi e assistenza. Ci aspetta un futuro di ripresa dopo gli anni della pandemia, con un percorso di avvicinamento alle Olimpiadi da gestire. Dovremo essere bravi noi a cogliere le opportunità per cercare di portare delle ricadute positive sul nostro territorio. Su questo ci siamo impegnati parecchio e ci impegneremo ancora. I gruppi stanno già operando molto intensamente sul programma di lavoro. Li ringrazio perché stanno arrivando iniziative, novità e proposte tutte votate al servizio dei cittadini", ha proseguito il primo cittadino.

Scaramellini è orgoglioso della sua squadra e non lo nasconde. "Quando questo gruppo si è trovato a confrontarsi con i problemi ha messo davanti a tutto l'interesse dei cittadini. Siamo sempre stati molto compatti, cercando di considerare le esigenze di tutti i gruppi, sia i civici che i partiti. Ci siamo dati una mano, facendo squadra anche con gli enti superiori. Lavorare con un gruppo proattivo, che ti aiuta e collabora, senza litigare, è molto più facile: quindi i meriti vanno equamente distribuiti. Sono convinto che la nostra Amministrazione abbia lavorato bene e onestamente, nel tentativo di portare un contributo serio alla cittadinanza, con uno stile che ha cercato di lasciar da parte le polemiche e le contrapposizioni. L'avevamo promesso cinque anni fa ed oggi possiamo dire di esserci riusciti".

"Amalgama perfetta"

Con soddisfazione ed entusiasmo i gruppi del centrodestra sondriese sostengono ancora il primo cittadino uscente. "Tengo a ringraziare Marco Scaramellini per l'impegno che ha profuso in questi in questi anni e anche per l'impegno che si assume anche per il prossimo quinquennio. Sono convinto che la nostra sia stata un'Amministrazione molto concorde, unita e determinata verso un obiettivo ambizioso, quello di ridefinizione la fisionomia complessiva della nostra città. Questo gruppo ha introdotto un metodo di lavoro molto concreto basato sulla progettualità, sulla ricerca di fondi di contribuzione e sulla concretizzazione. Ciò deriva dal pragmatismo dei civici e da quello del nostro movimento politico, da sempre vicino al territorio. Vedo molto positivamente questa campagna elettorale, pur senza ovviamente sottovalutare nessuno, alla luce di quanto fatto e, anche, dei risultati del mio partito", ha commentato Lorenzo Grillo Della Berta, ex vicesindaco ed attuale referente provinciale della Lega.

"Sondrio Liberale è un gruppo completamente civico che, dal 2008, si impegna per portare un contributo di cambiamento, di innovazione e di rilancio alla nostra città. Con Scaramellini abbiamo trovato un candidato ideale perché, come noi, rappresenta una componente civica della città. E poi perchè ha fatto un grande lavoro, assolutamente non scontato, di creare un'amalgama perfetta tra gruppi civici ed gruppi politici. Noi siamo motivatissimi nel proseguire questo percorso e siamo convinti che Marco Scaramellini sarà assolutamente in grado, nel migliore dei modi, di portare avanti quei progetti 'in fieri', per completare quel percorso di cambiamento che stiamo cercando di portare in città", è il pensiero di Andrea Massera, attuale assessore ai Lavori Pubblici, referente di "Sondrio Liberale".

"Dopo questi cinque anni il giudizio spetta ai cittadini, ma io posso garantire che questa Amministrazione ha cercato di lavorare con la massima serietà ed il massimo impegno. Posso dire con orgoglio che i numeri parlano di un miglioramento nel patrimonio immobiliare e dicono che l'indebitamento del Comune si è ridotto e che, nonostante le difficoltà di questi 5 anni, non abbiamo aumentato le imposte e le tasse locali, anche grazie all'aiuto degli enti sovraordinati, in primis l'assessorato agli Enti Locali di Regione Lombardia (Massimo Sertori, ndr) che ci è sempre stato vicino. Quello che ci caratterizza è la collaborazione. Nonostante la mia esperienza politica ho imparato dal sindaco Scaramellini quanto è importante la progettualità, è per questo che ci ricandidiamo. Cinque anni non sono sufficienti per raggiungere i risultati che ci siamo prefissati", ha aggiunto Ivan Munarini dei "Popolari Retici", attuale assessore al Bilancio.

Diversa la posizione di Fratelli d'Italia, oggi primo partito in Italia, assente nella Giunta Scaramellini ed in Consiglio comunale (fino l'adesione al partito di Giorgia Meloni del già eletto Simone Del Marco nel novembre del 2021) per gli scarsi consensi ottenuti nel 2018. "Cinque anni fa eravamo nella coalizione come oggi ma, volendo fare una battuta, siamo stati dei fratellini piccoli visto che il risultato elettorale non ci ha consentito di avere rappresentanti in Consiglio comunale. Confidiamo che questa volta i risultati possano essere diversi. Essendo noi una lista politica ci prefiggiamo di avere un risultato soddisfacente e di poter dare il nostro contributo al Comune, non solo con proposte politiche ma anche facendo da elemento di raccordo con le istituzioni sopra di noi, visto che, evidentemente, sia la Regione sia il Governo hanno la nostra connotazione politica. Per questo ci stiamo già muovendo sia a livello regionale italiano che nazionale per rappresentare quelle che sono le necessità e le volontà di questo Comune Oppure di Sondrio nettamente quello di Pavia, è l'unico che è un sindaco di centro a destra, noi puntiamo Evidentemente a farsi anche questa situazione politica rimanga", ha spiegato il segretario provinciale di Fratelli d'Italia, Francesco Romualdi.

"Anche le recenti elezioni regionali si sono svolte con lo stesso schema: liste civiche e partiti insieme. La lista Fontana, completamente esterna ai partiti, ha ottenuto un significativo risultato. Ciò dimostra che ciò funziona e che può essere portato nelle varie Amministrazioni. Già nel 2018 abbiamo sposato completamente il progetto di Scaramellini quindi anche oggi ci mettiamo a disposizione del sindaco. Anche noi lavoreremo per collegare il Comune con la Regione. Infine, spero che questa Amministrazione avrà una particolare attenzione alle esigenze delle persone più anziane, soprattutto per quanto riguarda le condizioni di queste nell'ambito della loro autosufficienza", ha concluso Claudio Righi, segretario provinciale di Forza Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Squadra che ben lavora non si cambia", ecco le liste di Scaramellini

SondrioToday è in caricamento