Basta discutere

Palestra al parco Ovest: non ci sarà nessun incontro pubblico con i cittadini

Il sindaco Marco Scaramellini: "Ci sono già stati incontri e una divulgazione ampia e dettagliata delle varie questioni come mai accaduto per nessun'altra opera"

Nonostante la richiesta avanzata dai gruppi consiliari di minoranza non ci sarà alcun incontro pubblico con i cittadini del quartiere per chiarire dubbi e perplessità relative alla realizzazione della nuova palestra al parco Ovest a Sondrio.

"La discussione in questa sede - ha sottolineato Francesco Bettinelli (Sondrio Democratica) - non è incentrata sul merito e cioè se costruire o meno la palestra. Noi come consiglieri abbiamo in mano tutti gli strumenti per interlocuire con l'amministrazione, ma sono stati i cittadini a esprimere la necessità di confrontarsi su questo tema. Vanno bene le conferenze stampa, le commissioni e le discussioni in consiglio, ma si tratta di comunicazioni unidirezionali".

"Sulla palestra Munari - ha evidenziato l'assessore ai lavori pubblici Simone Del Marco - abbiamo effettuato vari incontri con i cittadini: l1' giugno in ufficio tecnico, il 6 e il 14 giugno in loco proprio con il sottoscritto assessore, l'8 giugno con il capo dei progettisti. Il 7 luglio è avvenuto un altro incontro con il sindaco e sempre il sottoscritto assessore in cui sono stati spiegati i motivi per la mancata rotazione della palestra, ma dello spostamento verso ovest, dopo l'avvenuta approvazione del progetto definitivo del 28 giugno. L'11 luglio è stata data questa indicazione ai progettisti, il 14 luglio si è discusso della questione in consiglio comunale alla presenza anche di alcuni cittadini, e il 21 luglio in una conferenza stampa. Il 16 agosto c'è stato un ulteriore incontro in ufficio tecnico e, dopo l'approvazione del progetto esecutivo del 30 agosto, il 14 settembre e il 3 ottobre la questione è stata affrontata in commissione. La palestra al parco Ovest era un'opera già presente nel nostro programma elettorale: abbiamo ascoltato i cittadini e abbiamo fatto anche alcune modifiche al progetto".

"Nonostante tutti gli incontri citati - ha rimarcato sempre Bettinelli - perchè molti cittadini lamentano una mancata interlocuzione? Un incontro pubblico permetterebbe un confronto trasparente e poi non ci sarebbero più scuse per nessuno".

A mettere la parola fine al dibattito è stato il sindaco Marco Scaramellini, che ha ribadito con forza la posizione dell'amministrazione comunale: "Sulla palestra c'è stata una divulgazione ampia e dettagliata - ha esordito il primo cittadino - come non è mai avvenuto per nessun'altra opera. Abbiamo risposto a tutte le criticità poste, abbiamo coinvolto i progettisti per una divulgazione chiara ed esaustiva. La palestra è utile ai bambini della scuola Munari, all'Istituto comprensivo Paesi Retici; non porta aumenti di traffico; insiste sul 2% della superficie del Parco Ovest che è un nulla se si considerano tutte le aree verdi della città. Si tratta di questioni che abbiamo già ampiamente trattato in varie sedi e i rilievi che ci sono stati posti sono stati tenuti in considerazione in fase di realizzazione dell'opera. Per questo riteniamo che non serva un incontro pubblico".

Una risposta che, ovviamente, ha scontentato gli esponenti della minoranza: "Una posizione legittima - ha chiosato Pierluigi Morelli, consigliere del Pd -, ma si tratta di una questione di stile. Ricordo che noi eravamo andati in piazza, anche con i rendering e prendendoci magari pure qualche insulto, per spiegare ai cittadini i progetti di piazzale Bertacchi, della Piastra e di piazza Campello".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palestra al parco Ovest: non ci sarà nessun incontro pubblico con i cittadini
SondrioToday è in caricamento