rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Il bilancio

La Nuova Sondrio è un fortino (quasi) inespugnabile

Il bilancio del girone d'andata degli uomini guidati da mister Fabio Fraschetti, tra un rendimento eccellente e aspetti che possono ancora essere migliorati

Miglior difesa del girone B del campionato d'Eccellenza e miglior rendimento casalingo tra le 18 squadre in lizza nel raggruppamento; una prolificità offensiva e un ruolino di marcia in trasferta che possono ancora crescere affinché venga centrato l'obiettivo dichiarato lo scorso mese d'agosto, cioè la vittoria proprio del campionato e la promozione in serie D.

Potrebbe essere riassunto così, in estrema sintesi, il girone d'andata della Nuova Sondrio nel girone B del campionato d'Eccellenza che ha visto scendere in campo i biancazzurri valtellinesi 17 volte.

In casa e in trasferta

Capitan Guillermo Busto e compagni sono i migliori per quanto riguarda le partite casalinghe: i biancazzurri hanno giocato 10 volte alla Castellina centrando otto vittorie consecutive (con porta inviolata in sette occasioni) e perdendo gli ultimi due match, quelli di dicembre contro Lemine Almenno e Cisanese. In totale, dunque, il Sondrio ha conquistato 24 punti, staccando di quattro lunghezze Mapello e Trevigliese, che hanno però giocato in casa nove volte. Davanti al “pubblico amico” i biancazzurri valtellinesi hanno siglato 15 gol subendone solamente quattro.

In trasferta, invece, la Nuova Sondrio ha disputato sette partite, vincendone tre, pareggiandone altrettante e incassando un’unica sconfitta, quella sul campo della Leon. I ragazzi di mister Fraschetti hanno così conquistato 12 punti in sette partite (numero inferiore a quello di tutte le altre squadre del girone escluso il San Pellegrino). Anche per questo il Sondrio è settimo, insieme all’Offanenghese nella classifica che tiene conto solamente delle gare esterne. Va comunque sottolineato che in questo girone d'andata la Nuova Sondrio ha affrontato in trasferta tutte le migliori del campionato (Mapello, Trevigliese, Offanenghese, Altabrianza Tavernerio e la già citata Leon) quindi il livello di difficoltà delle sfide affrontate dai ragazzi di mister Fraschetti è stato davvero elevato.

Difesa e attacco

I biancazzurri valtellinesi hanno di gran lunga la miglior difesa del girone, con sole 11 reti incassate, cinque in meno di Offanenghese e Soncinese, seconde in questa speciale graduatoria con 16 gol al passivo. La formazione del capoluogo, d’altro canto, ha segnato solamente 26 reti e, nella parte alta della classifica, cioè nelle prime nove posizioni, solamente Soncinese (17) e Offanenghese (24) hanno fatto peggio, con i bergamaschi del San Pellegrino che, invece, sono andati a segno lo stesso numero di volte del Sondrio e le altre squadre di vertice che hanno fatto meglio, a cominciare dal Mapello (43) con Leon (35), Altabrianza (32), Trevigliese (28) e Cisanese (27) a seguire.

Miglior marcatore della Nuova Sondrio è l’attaccante spagnolo Luis Carlos Martinez con nove reti realizzate, seguito da capitan Guillermo Busto a quota cinque, a cui si aggiunge anche un autogol provocato. In pratica più della metà dei gol biancazzurri vengono dai piedi di due soli giocatori. A segno anche Mento e Boschetti, con tre gol ciascuno, e poi Badjie, Escudero, Marras, Quenum e Maffia con una segnatura a testa.

Rendimento complessivo

La Nuova Sondrio ha chiuso l’andata con 36 punti, due in meno della capolista Mapello e, come ha ricordato anche mister Fabio Fraschetti, questo può essere anche di buon auspicio, visto che già l’anno scorso la Nuova Sondrio era arrivato a metà campionato, in Promozione, al secondo posto, a -2 dalla vetta e poi si era aggiudicato, al termine della stagione regolare, il primo posto nel girone B e la promozione diretta in Eccellenza.

La Nuova Sondrio ha sin qui vinto 11 partite, ne ha pareggiate tre ed è stato sconfitto sempre in tre occasioni. Solamente in tre gare su 17 (contro l’Altabrianza a Canzo e in casa contro Lemine e Cisanese) la Nuova Sondrio non è riuscita a segnare, mentre Nicolas Rodriguez è riuscito a tenere inviolata la propria porta in nove occasioni, sette in casa e due in trasferta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nuova Sondrio è un fortino (quasi) inespugnabile

SondrioToday è in caricamento