rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Gesto forte

"Contro lo scempio della sanità di montagna, restituiamo la tessera elettorale!"

La protesta è stata lanciata dal Movimento popolare "Rinascita Morelli autonomo" per sottolineare ancora una volta la situazione critica in cui versa la sanità in provincia di Sondrio

Già nei giorni scorsi, quando aveva reso pubblica la storia di Michela, malata di sclerosi multipla, Ezio Trabucchi, presidente del Movimento Popolare Rinascita Morelli autonomo, aveva preannunciato una forma di protesta e mobilitazione per portare ancora una volta i riflettori sulle difficili condizioni della sanità in provincia di Sondrio e, in particolare, dell'ospedale Morelli di Sondalo.

Niente voto

Ora, Trabucchi e i suoi collaboratori hanno scelto la strada da seguire: quella della restituzione della tessera elettorale e di disertare le urne il prossimo 25 settembre in occasione delle elezioni politiche. E' proprio questa la forma di mobilitazione scelta dal Movimento popolare Rinascita Morelli autonomo.

"Valtellinesi e Valchiavennaschi mobilitiamoci nuovamente contro lo scempio della nostra sanità di montagna! Non votiamo per nessun partito alle prossime elezioni politiche ma restituiamo la tessera elettorale per denunciare la grave, pericolosa e vergognosa situazione sanitaria in tutta la Provincia di Sondrio nonché l’intervento, in atto in particolare da due anni, di smantellamento dell’ospedale “Morelli” di Sondalo, con le sue eccellenze, con l’Unità spinale unipolare tra le migliori d’Italia ed il Dipartimento di Emergenza ed Urgenza di II^ livello. È questa l’iniziativa che proponiamo - come Movimento popolare “Rinascita Morelli Autonomo” unitamente ad altre Associazioni e sodalizi - a tutti voi, concittadini e gente di montagna di Valtellina e Valchiavenna". - così Ezio Trabucchi in un lungo post su Facebook - Mai, in passato, si sono registrate liste di attesa così lunghe per una semplice visita o intervento. I tassi di fuga hanno raggiunto percentuali senza precedenti, con costi e disagi notevoli per tanti. È una sanità di montagna svilita sino ai minimi termini. Le tessere elettorali verranno consegnate al Prefetto di Sondrio prima delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre 2022".

"Forza! - prosegue poi Trabucchi rivolgendosi ancora ai cittadini di Valtellina e Valchiavenna - Eravamo in 22.000 nell’ultima mobilitazione, ora dobbiamo essere di più! Entro pochi giorni comunicheremo le modalità organizzative. Cerchiamo intanto volontari in ogni Comune della nostra Provincia per aiutarci in questa decisiva “battaglia”: dà generosamente la tua disponibilità, inviando una email all’indirizzo morelliautonomo@gmail.com con il tuo nominativo, la tua email e/o cellulare. Verrai presto contattato ed inizieremo, con determinazione e passione civile, questa nuova mobilitazione popolare! Forza! Forza a tutti noi, gente di montagna che sa non “piegare la schiena” davanti ai soprusi, agli interessi economici e soprattutto a fronte della violazione dei diritti fondamentali di ogni cittadino. Per noi, per i nostri figli! Non mancare! C’è bisogno di te! Io ci sono!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Contro lo scempio della sanità di montagna, restituiamo la tessera elettorale!"

SondrioToday è in caricamento