rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
La denuncia / Sondalo

Il caso di Michela: da settembre niente più cure per la sclerosi multipla a Sondalo

La ragazza dovrà andare all'ospedale di Sondrio, a un'ora e mezza da casa, per sottoporsi alle necessarie infusioni con la flebo

Dovrà lasciare un ambiente familiare, in cui ormai si sente a casa, nonostante le difficoltà legate alla sua malattia e alle cure a cui si deve sottoporre, e continuare le terapie a un'ora e mezza proprio da casa, in un ambiente "che a me non piace", come scrive lei stessa in un post su Facebook rilanciato da Ezio Trabucchi, presidente del "Movimento popolare rinascita Morelli autonomo".

E' la storia di Michela, malata di sclerosi multipla, che ormai in cura da 10 anni al "Morelli", da settembre sarà costretta a raggiungere l'ospedale di Sondrio per sottoporsi alle terapie di cui ha bisogno: "Scrivo questo post per uno sfogo personale. - così la ragazza esordisce sul suo profilo Facebook - Sono certa che non cambierà niente, ma magari la coscienza di qualcuno si farà qualche domanda. Sono 10 anni che vengo a Sondalo all'ospedale "Morelli" ogni 28 giorni, scendo in oncologia a farmi attaccare il port-catch (visto che non ho più le vene a causa delle terapie) poi salgo nell'ambulatorio neurologico dall'infermiera, che ormai è un'amica, per farmi attaccare la flebo per la sclerosi multipla. Non proprio una passeggiata, ma comunque l'ambiente familiare aiuta tanto. Le mie colleghe "sclerate", le infermiere".

La doccia fredda

"Stamattina - prosegue nel suo sfogo Michela - ci dà la notizia che, da settembre, le infusioni verranno fatte a Sondrio. A un'ora e mezza da casa, in un ambiente che a me non piace, ci sarà un mare di gente. Sono inca..ata nera, delusa e preoccupata. Alla faccia di chi diceva che Sondalo non l'avrebbero mai chiuso".  

La mobilitazione

Lo stesso Ezio Trabucchi, dopo aver "rilanciato" la storia di Michela ha annunciato che la prossima settimana il Movimento Popolare Rinascita Morelli autonomo, sollecitato anche dai cittadini, studierà altre iniziative di mobilitazione da mettere in atto dopo quelle a cui ha dato vita nelle scorse settimane e mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso di Michela: da settembre niente più cure per la sclerosi multipla a Sondalo

SondrioToday è in caricamento