rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Le risposte al comitato

Passerella delle Cassandre e disagi: ecco come i candidati sindaco intendono risolverli

Ecco le risposte di Scaramellini, Del Curto e Zambon alle sollecitazioni arrivate dal "Comitato Maioni"

Alcune settimane fa i cittadini che fanno parte del "Comitato Maioni" hanno inviato alcune richieste ai candidati sindaco del Comune di Sondrio relativamente ai disagi causati dalla realizzazione della Passerella delle Cassandre e dai flussi di turisti e visitatori che attira soprattutto nei weekend.

Le risposte

Tutti e tre i candidati hanno fatto pervenire, a pochi giorni dalle elezioni di domenica e lunedì, le loro risposte in cui spiegano come intendono affrontare le questioni poste dal comitato e provare così a mitigare i disagi dei cittadini residenti nelle vicinanze della struttura.

"Le istanze da voi avanzate non solo sono degne di attenzione, come tutte quelle provenienti dai cittadini, ma trovano riscontro nel programma elettorale che abbiamo predisposto - ha sottolineato il primo cittadino uscente Marco Scaramellini -. Se saremo noi ad amministrare, organizzeremo un tavolo di confronto per valutare insieme quali possono essere le soluzioni”.

Posizione simile, accompagnata anche da una piccola frecciata all'attuale amministrazione, quella del candidato del centrosinistra Simone Del Curto: "Siamo consapevoli e a conoscenza dei disagi che la frazione di Maioni ha subito in seguito alla realizzazione dell’impattante opera “Passerella delle Cassandre”, opera realizzata dall’amministrazione uscente in totale mancanza di interlocuzione con gli abitati del posto - ha sottolineato Del Curto -. Come preannunciato in occasione dell’incontro elettorale presso la frazione Mossini/S.Anna, alla presenza pure del rappresentate del comitato Maioni, il signor Giuliano Ghilotti, ci impegniamo - così come anche per tutte le altre frazioni - laddove toccherà a noi amministrare la città, ad avviare dei tavoli di confronto permanenti con gli abitanti delle frazioni, con previste riunioni periodiche, utili ad accogliere le istanze e trovare proposte e soluzioni condivise e percorribili".

Infine, Luca Zambon, in lizza con il sostegno della lista civica di Letizia Moratti, nella sua risposta propone già alcuni interventi concreti: "A fronte della vostra lettera e del sopraluogo svoltosi lunedì 24 Aprile crediamo che il punto relativo all'allargamento della stradina di accesso ai fondi sia realizzabile con un intervento semplice nel pieno rispetto dell’ambiente. Chi coltiva e fa manutenzione del territorio aiuta il turismo ed evita danni idrogeologici - questa la posizione di Zambon -. La realizzazione di percorsi pedonali e ciclopedonali alternativi è da valutare, ci impegniamo ad approfondire la situazione e programmare successivi sopralluoghi per studiare eventuali soluzioni. Abbiamo inoltre verificato la mancanza di cestini dei rifiuti lungo il percorso, interverremo nell’immediato per sopperire a questa mancanza. Tutte le decisioni che verranno prese dalla nostra amministrazione vedranno un vero confronto con i cittadini residenti, siamo per le decisioni condivise e non per scelte calate dall’alto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passerella delle Cassandre e disagi: ecco come i candidati sindaco intendono risolverli

SondrioToday è in caricamento