menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarcerato il sondriese che ha soffocato la sorella

Il Giudice per le indagini preliminari, Carlo Camnasio, ha concesso a Giulio Paganoni gli arresti domiciliari. L'autopsia sul cadavere è fissata per lunedì 15 aprile

Si trova agli arresti domiciliari Giulio Paganoni, il sondriese 73enne che, alle prime ore dell'alba di lunedì 8 aprile 2019, ha ucciso sua sorella Andreina, detta Lina, soffocandola con un foulard. La scarcerazione, dovuta all'età dell'imputato ed al fatto che il Giudice per le indagini preliminari, Carlo Canmasio, non abbia riscontrato pericolosità sociale, è stata decisa durante l’udienza di convalida del fermo per omicidio volontario fissata per mercoledì 10 aprile presso il Tribunale di Sondrio.

Ora Paganoni si trova nella casa che convidivideva con la sorella in via Torelli, in attesa che lunedì l’anatomopatologo Paolo Tricomi effettui l'autopsia sul corpo della 87enne e che le Autorità interroghino le persone che per ultime sono entrate in contatto con i fratelli Giulio e Lina Paganoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento