menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora un fratricidio a Sondrio

Un uomo di 73 anni del capoluogo ha soffocato la sorella di 14 anni più anziana nella sua abitazione in via Torelli. Si è poi costituito chiamando il 112

Ancora un fratricidio a Sondrio. Nella mattinata di lunedì 8 aprile 2019, infatti, un sondriese di 73enne, Giulio Paganoni, ha tolto la vita alla sorella di 14 anni più anziana, soffocandola. Il fatto è successo nell'abitazione della signora Aandreina, in via Torelli non lontano dal torrente Mallero, nel quartiere più popolato della città.

Sul luogo del delitto è intervenuta la Questura, allertata direttamente dall'uomo. Stando a quanto trapelato sembrerebbe che alla base dell'azione dell'uomo ci sia un gesto di compassione, essendo la sorella gravemente malata: «Non volevo più vederla soffrire», le poche parole pronunciate agli investigatori della Squadra Mobile della questura di Sondrio. L'omicida è stato condotto, in stato di fermo, negli uffici della Mobile.

Il precedente

Sempre a Sondrio, nella notte tra giovedì 24 e venerdì 25 gennaio 2019, la 70enne Anna Forni, trovando il fratello 80enne agonizzante per aver ingerito una dose massiccia di farmaci e conoscendo la depressione dell'uomo, aveva deciso di rispettare le volontà del congiunto soffocandolo prima con un lenzuolo e poi con un sacchetto di plastica. Alle prime ore dell'alba si era poi recata presso la Caserma dei Carabinieri di Sondrio per costituirsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento