Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Sondrio sotto choc per la sorella uccisa dal fratello

Sconvolto il quartiere sud-ovest del capoluogo. Una vicina di casa: «Non ci voglio credere. Erano diversi, lei, seppur con diversi problemi di salute, era sorridente e scambiava due chiacchere volentieri. Lui invece è una persona più introversa e riservata, amante dellla bicicletta»

Una notizia inaspettata che nessun si sarebbe sognato di sentire, uno di quei fatti che senti al telegiornale e che non penseresti mai possa succedere nella porta accanto alla tua. E' questo il sentimento comune che dalle prime ore di stamani, lunedì 8 aprile 2018, i vicini di casa di Andreina e Giulio Paganoni provano dopo la notizia del fratricido che ha visto l'uomo 73enne soffocare la sorella di 87 anni.

«Erano diversi - commenta una vicina - lei, seppur con diversi problemi di salute e di udito, era sempre sorridente e scambiava sempre due chiacchere volentieri. Lui invece è una persona più introversa e riservata, amante dellla bicicletta. Non voglio credere a quanto ho sentito dagli altri vicini stamattina».

I due fratelli vivevano insieme, condividendo l'appartamento in via Torelli a Sondrio. «La signora Andreina era da qualche mese che non usciva più per la sua passeggiata quotidiana, non stava bene ed il fratello la aiutata in tutto e per tutto» ha aggiunto un altro abitante della zona.

Un aiuto faticoso ed una situazione di salute precaria, tanto da spingere l'uomo a porre fine alla sofferenza della sorella soffocandola: «Non volevo più vederla soffrire» ha detto agli inquirenti appena costituitosi. Ora il pensionato, ex dipendente Enel, è in stato di fermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio sotto choc per la sorella uccisa dal fratello

SondrioToday è in caricamento