Tappe decisive / Livigno

Il destino del Giro d'Italia 2024 passa dalla Valtellina

Presentato il percorso della corsa rosa: due le tappe che toccheranno la provincia di Sondrio con salite iconiche e decisive per l'esito finale

E' stato presentato nelle scorse ore il percorso dell'edizione 2024 del Giro d'Italia: il prossimo anno la corsa rosa torna in Valtellina con due tappe che promettono grande spettacolo e, soprattutto, visto il loro tracciato e la loro altimetria promettono di dire molto sull'esito finale della corsa rosa e su chi porterà il simbolo del primato fino a Roma, dove il Giro si concluderà domenica 26 maggio.

Tappa 15

Il Giro d'Italia partirà da Venaria Reale il 4 maggio e arriverà in provincia di Sondrio domenica 19 maggio con la quindicesima tappa, quella da Manerba del Garda a Livigno: ben 220 chilometri con il passaggio anche ad Aprica, lo sconfinamento in terra elvetica a Poschiavo, la salita fino ai 2315 metri di quota di Forcola e poi, dopo un tratto in discesa, l'ultima ascesa, quella fino ai 2385 metri del Mottolino dove è posta la linea d'arrivo. Una tappa lunga e davvero impegnativa a cui il sito ufficiale del Giro d'Italia ha assegnato cinque stelle di difficoltà, cioè il massimo grado.

La planimetria della tappa numero 15-2

Tappa 16 

Dopo il giorno di riposo di lunedì 20 maggio, il Giro d'Italia ripartirà martedì 21 maggio e lo farà ancora da Livigno per arrivare, dopo 202 chilometri a Santa Cristina in Valgardena: l'avvio sarà subito molto impegnativo con le tre ascese al Passo di Eira, al Passo del Foscagno e, soprattutto al Passo dello Stelvio prima della lunga picchiata che porterà la carovana rosa in territorio trentino. Probabilmente, visto che la salita allo Stelvio è programmata nei primi chilometri della tappa i big del gruppo non daranno vita a scatti e azioni, ma proprio lo Stelvio rimane comunque una delle salite più iconiche del ciclismo mondiale.

La planimetria della tappa numero 16 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il destino del Giro d'Italia 2024 passa dalla Valtellina
SondrioToday è in caricamento