rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Grande accoglienza / Bormio

L'Alta Valle applaude i suoi atleti olimpici

La cerimonia in piazza del Kuerc: gli olimpionici hanno ricevuto una targa commemorativa

Festa di piazza per gli atleti dell'Alta Valle appena rientrati dalle Olimpiadi di Pechino: Bormio, Livigno e Valfurva hanno voluto rendere omaggio ai rappresentanti della nazionale italiana che hanno gareggiato in diverse discipline in terra cinese e che, nelle staffette dello short-track, sono stati capaci di conquistare anche delle medaglie.

Dalle sorelle Valcepina, Arianna e Martina, a Yuri Confortola e Luca Spechenhauser fino a Cyntia Mascitto, Arianna e Pietro Sighel, Andrea Cassinelli e Tommaso Dotti, che hanno fatto sognare i tifosi sull'"anello ghiacciato" dello short track; da Maicol Rastelli, che ha gareggiato nello sci di fondo, fino a Elisa Maria Nakab, convocata all'ultimo minuto per partecipare alle prove di freestyle, Piazza del Kuerc, gremita di molti appassionati e bambini, ha acclamato i suoi eroi olimpici e ha iniziato a sognare ad occhi aperti il 2026 quando i Giochi a "cinque cerchi" approderanno proprio in Alta Valle.

A ognuno degli atleti, ma anche ai tecnici e componenti dei vari staff delle nazionali italiana e non solo Nicola Rodigari, Lisa De Lorenzi, Massimo Rinaldi, Kiril Pandov e Nicola Cantoni, è stata consegnata una targa commemorativa, mentre in piazza si è brindato con vin brulé.

  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alta Valle applaude i suoi atleti olimpici

SondrioToday è in caricamento