rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Doppia gioia

Olimpiadi, Fontana d'argento e Confortola di bronzo

I due valtellinesi salgono sul podio rispettivamente nei 1500 metri femminili e nella staffetta maschile. Per Arianna Fontana undicesima medaglia complessiva ai Giochi: è record per un'atleta italiana

L'ultima giornata del programma olimpico di short-track, conclusasi da pochi minuti, ha regalato grandi gioie ai pattinatori valtellinesi nello short-track.

La regina dello short-track

Arianna Fontana, già oro individuale nei 500 metri, si è cimentata nei 1500 metri femminili: seconda nei quarti di finale, seconda in semifinale, nella finalissima ha saputo lottare chiudendo alle spalle solamente della coreana Choi e "bruciando" allo spint l'olandese Schulting di soli tre millesimi.

La campionessa di Polaggia ha così portato a casa la medaglia d'argento: si tratta dell'undicesimo allora a cinque cerchi per la Fontana che diventa così l'atleta italiana più medagliata di sempre, staccando la fondista Stefania Belmondo, ferma a quota 10.

La staffetta maschile

Grandissima emozione anche per la medaglia di bronzo conquistata da Yuri Confortola con la staffetta maschile: nella finalissima a cinque, gli azzurri hanno affrontato la prima parte di gara in ultima posizione, attenti a non correre rischi: poi a circa 10 giri dal termine, la caduta dell'atleta della Cina ha spezzato il gruppo in due: davanti Canada e Corea del Sud a contendersi la medaglia d'oro, dietro Italia e Comitato olimpico russo a battagliare per il terzo gradino del podio.

Prima l'Italia ha superato i russi che, però, hanno operato un primo contro-sorpasso; azzurri ancora avanti all'ultimo giro e arrivo in volata da batticuore con il fotofinish che ha poi decretato il bronzo per l'Italia per soli nove millesimi.

Per Yuri Confortola si chiudono così Giochi olimpici da sogno visto che il valtellinese aveva conquistato la medaglia d'argento nella staffetta mista. Non è stato schierato, invece, nè in semifinale nè nella finalissima di pochi minuti fa, l'altro pattinatore valtellinese Luca Spechenauser. Il quartetto di bronzo dell'Italia, infatti, è stato formato oltre che da Confortola, da Tommaso Dotti, Pietro Sighel e Andrea Cassinelli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi, Fontana d'argento e Confortola di bronzo

SondrioToday è in caricamento