rotate-mobile
Ai massimi livelli

Campionati italiani di atletica leggera: bravi Masolini, Steffanoni e Bardea

Gli atleti della provincia di Sondrio si sono messi in evidenza e hanno portato a casa buoni piazzamenti nella kermesse disputata a Molfetta

Nei campionati italiani su pista di atletica leggera della categoria assoluti, ai quali si accede con i “minimi” o con la qualificazione al Challenge e che vedono scendere in pista e in pedana tutti i migliori atleti del panorama nazionale, c’era anche un po’ di Valtellina e di Valchiavenna (e negli annali dell’atletica locale non molti posso vantare nel proprio curriculum la partecipazione a tale evento).

Il malenco Matteo Bardea, vicecampione italiano categoria Promesse nei 5000 metri, chiude in 8a posizione nei 1500 metri vinti da Pietro Arese con un gran rettilineo finale (3’46”07 a referto). Per l’allievo di Gianni Fransci il cronometro recita 3’54”43, lontano dallo strepitoso 3’46”98 registrato a Modena a inizio mese.

Nei 5000 metri decisivo il break finale di Jacopo De Marchi (Esercito) che riesce a tenersi alle spalle Pasquale Selvarolo (Fiamme Azzurre\14’03”01) e Alberto Mondazzi (Atl. Casone Noceto\14’03”56). Il talentuoso Saverio Steffanoni (Cus Insubria Varese Como), allenato da Luca Del Curto, chiude bene al 7° posto con il tempo di 14’05”73 (a circa 2 secondi dal personal best).

Bella avventura anche per Milena Masolini (Gp Valchiavenna). Nonostante si fermi in semifinale, il tempo di 2’08”58 è a un soffio dal primato personale di 2’08”23, indicazione di quanto abbia corso forte in una gara decisamente tattica al fianco di atlete titolate come Eloisa Coiro, Gaia Sabbatini ed Elena Bellò, tutte e tre GS Fiamme Azzurre, che hanno poi monopolizzato nell’ordine il podio della finale (2’00”43, 2’00”87 e 2’01”22).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati italiani di atletica leggera: bravi Masolini, Steffanoni e Bardea

SondrioToday è in caricamento