menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Val di Mello, Parolo: "Coordinamento e condivisione essenziali in montagna"

Il parlamentare valtellinese: "Condivido quanto sta facendo la Consigliera regionale Pedrazzi che in questi ultimi giorni ha impostato un fitto lavoro di confronto con tutti i soggetti coinvolti"

«La Val di Mello è uno dei posti più emozionanti dell’intero arco alpino: l’ho girata in lungo e in largo come frequentatore, apprezzandone la bellezza ma anche la grande naturalità e sono dispiaciuto per quanto, in questi giorni, è balzato agli onori della cronaca, anche nazionale» – così commenta il deputato eletto nel collegio di Sondrio Ugo Parolo la questione delle nuove opere previste dall’Ente regionale per i Servizi all’Agricoltura in Valle di Mello.

«Ritengo che, prima ancora del merito dell’intervento, stia alla base della questione il metodo con il quale si pianificano interventi complessi che vanno ad incidere su aree alpine, soprattutto di elevato valore ambientale, come appunto la Val di Mello – prosegue Parolo – Le politiche della montagna hanno senso se condivise, individuando prima gli obiettivi e poi, attraverso la concertazione con tutti i soggetti coinvolti, l’attuazione».

«A tal proposito condivido quanto sta facendo la Consigliera Regionale Simona Pedrazzi, su delega dell’Assessore Massimo Sertori, che in questi ultimi giorni ha impostato un fitto lavoro di confronto con tutti i soggetti coinvolti che sono certo porterà alla risoluzione delle criticità, individuando le priorità per garantire una migliore fruizione di un’area ad alta sensibilità ambientale che non possiamo permetterci di deturpare per alcun motivo – conclude l’Onorevole Parolo - come Sottosegretario regionale uscente alla montagna e come frequentatore auspico che si riscopra questo valore del “confronto”, al fine di marciare compatti e uniti e di utilizzare al meglio le sempre poche risorse regionali disponibili».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento