rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Politica

Il giallo di Letizia Moratti nuovo ad delle Olimpiadi invernali 2026

La candidatura di Attilio Fontana al bis al Pirellone passa per un ruolo "di peso" a Letizia Moratti, ora con la nomina di un nuovo esecutivo

Nel risiko di nomine che porta con sè l'insediamento del nuovo governo, la "spina" Letizia Moratti per il centrodestra è sicuramente una delle più acuminate. L'ufficializzazione di Attilio Fontana come candidato governatore al Pirellone della Lega non è stata ancora data. E una delle ipotesi potrebbe essere la "cessione" a Letizia Moratti, oggi vicepresidente regionale con delega alla Sanità, di un ruolo nazionale di peso. In cambio della rinuncia a candidarsi per la Lombardia. 

Tra questi ruoli c'è la nomina ad ad di Milano-Cortina 2026. "Leggo che Letizia Moratti sarebbe stata scelta come nuovo ad di Milano-Cortina. Non mi risulta". Questo il tweet secco di Beppe Sala, che vedrebbe l'ex sindaco al posto di Vincenzo Novari. "E in ogni caso - prosegue Sala - non può essere fatta una scelta così delicata per risolvere i problemi del centrodestra in Lombardia. Ogni altra parola è inutile".

Arriva anche la smentita della diretta interessata. "La dottoressa Letizia Moratti smentisce la sussistenza della notizia sulla sua nomina come ad delle Olimpiadi Milano-Cortina. Qualsiasi decisione di Letizia Moratti sarà comunicata esclusivamente dal suo ufficio stampa. Ogni altra notizia a lei inerente è destituita di fondamento", si legge in una nota dell'ufficio stampa di Letizia Moratti. Dello stesso tenore una comunicazione di Palazzo Chigi. "Sulla nomina del nuovo amministratore delegato della Fondazione Milano Cortina 2026 - sottolinea il nuovo Esecutivo -, che ha carattere di urgenza, non ci sono ancora determinazioni della Presidenza del Consiglio. Determinazioni che una volta maturate saranno preventivamente portate a conoscenza dei soci della Fondazione stessa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giallo di Letizia Moratti nuovo ad delle Olimpiadi invernali 2026

SondrioToday è in caricamento