rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Serve equità

Pnrr e piccoli Comuni: "Lombardia penalizzata, criteri da rivedere"

A rilanciare il tema il presidente della Regione Attilio Fontana e l'assessore agli enti locali e ai piccoli Comuni Massimo Sertori nel corso della loro visita odierna in Lomellina

"I piccoli Comuni lombardi sono stati fortemente penalizzati dal bando nazionale per la rigenerazione urbana finanziato con i fondi del PNRR. Questo è inaccettabile. Il cosiddetto 'indice di vulnerabilità', ovvero il criterio che determina la graduatoria per destinare le risorse, infatti, premia le regioni del Sud a discapito di quelle del Nord, in primis la Lombardia. Con il nuovo Governo siamo sicuri che questo modello sarà rivisto per garantire una distribuzione equa dei fondi del PNRR".

Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della visita in Lomellina (Pavia) per la valorizzazione delle Aree Interne, interviene nel dibattito, che ha visto protagonista anche l'Anci Lombardia, sui finanziamenti previsti dal PNRR con il bando della rigenerazione urbana.

"Come Regione Lombardia - aggiunge Massimo Sertori, assessore regionale agli Enti locali e Piccoli Comuni - avevamo lanciato l'allarme per tempo organizzando anche uno specifico incontro con i parlamentari e i consiglieri lombardi di tutte le forze politiche. Oggi la nostra posizione trova una condivisione trasversale e ci auguriamo che grazie al nuovo Governo si trovi una soluzione che possa sanare questa distorsione. Stiamo parlando della ripartizione di 300 milioni di euro per i piccoli Comuni che, di fatto, hanno visto esclusa la Lombardia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr e piccoli Comuni: "Lombardia penalizzata, criteri da rivedere"

SondrioToday è in caricamento