Economia

Credit Agricole si prende il Creval, adesione all'Opa oltre il 90%

Giampiero Moioli responsabile della Banque Verte in Italia: «Con Creval rafforzeremo ulteriormente l’impegno nella crescita sostenibile, in grado di generare benefici per tutti gli stakeholder, gli azionisti e, in particolare, i clienti e le persone che vi lavorano. Voglio mandare un caloroso saluto a tutti i nuovi colleghi»

Il Credito Valtellinese parlerà francese. Crédit Agricole Italia ha comunicato in data odierna i risultati provvisori dell’offerta pubblica di acquisto volontaria (Opa) con corrispettivo in denaro sulla totalità delle azioni di Credito Valtellinese S.p.A. Sulla base dei risultati provvisori comunicati dagli intermediari incaricati, circa 90,94% delle azioni Creval oggetto dell’Offerta rappresentative di circa 88,71% del capitale sociale di Creval risultano portate in adesione all’offerta durante il periodo di adesione. Di conseguenza, tenendo in considerazione la partecipazione del 2,45% di Creval già detenuta, Crédit Agricole Italia giungerà a detenere complessivamente il 91,17% del capitale sociale di Creval, superiore alla soglia obiettivo del 90%.

Il corrispettivo per Azione riconosciuto da Crédit Agricole Italia è di 12,27 euro, ex dividendo. In aggiunta, un dividendo di 23 centesimi per azione verrà pagato il 28 aprile 2021 da Creval, risultando in un corrispettivo complessivo di 12,50 euro per azione.

«Crédit Agricole apprezza che la larga maggioranza degli azionisti di Creval abbia sfruttato l’opportunità rappresentata dall’Offerta, che potrà contribuire alla creazione di un solido gruppo bancario italiano, al servizio di 3 milioni di clienti, con impatti positivi sulla situazione economica dei territori interessati e a beneficio di tutti gli stakeholder» hanno commentato i rappresentanti della Banque Verte in Italia.

I termini dell’acquisizione rispettano a pieno i rigidi criteri di disciplina finanziaria di Crédit Agricole: return on Investment atteso oltre il 10% entro il terzo anno, basandosi sulle sole sinergie di costo e funding, transazione EPS accretive a livello di Crédit Agricole S.A. dal 2022, limitato impatto di circa -20 bps sul CET1 ratio a livello di Crédit Agricole S.A4 I risultati definitivi dell’Offerta saranno resi noti nei prossimi giorni.

Commento

Il commento del Chief Executive Officer di Crédit Agricole Italia e Head of Crédit Agricole S.A. Group per l’Italia, Giampiero Maioli:

«Oggi abbiamo concluso, con grande soddisfazione, un’operazione che rappresenta un successo per tutti. Si tratta di un’ulteriore conferma del profondo radicamento nel territorio italiano e della fiducia del Gruppo Crédit Agricole nel nostro Paese. Con Creval rafforzeremo ulteriormente l’impegno nella crescita sostenibile, in grado di generare benefici per tutti gli stakeholder, gli azionisti e, in particolare, i clienti e le persone che vi lavorano. Voglio mandare un caloroso saluto a tutti i colleghi di Creval: nei prossimi mesi sarà per noi prioritario incontrarli, ascoltarli e condividere con loro tutti i vantaggi derivanti dall’appartenenza a un grande gruppo internazionale. Continueremo a investire nell’economia reale, mettendo a disposizione di imprese e famiglie tutte le nostre competenze e la nostra solidità. È la nostra ragion d’essere e il modo in cui Crédit Agricole ha lavorato tutti i giorni in Italia da più di 40 anni, valorizzando tutti i territori in cui è presente e costruendo relazioni durature con tutte le comunità. Il nostro Gruppo è sempre stato e continuerà ad essere al servizio del nostro Paese, per contribuire alla fase di rilancio che ci vede protagonisti in Europa»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Credit Agricole si prende il Creval, adesione all'Opa oltre il 90%

SondrioToday è in caricamento