Credito Valtellinese nel mirino di Crédit Agricole: lanciata Opa da 700 milioni

L'offerta da 10,5 euro ad azione, il 21,4% in più del prezzo di chiusura di venerdì. Ariberto Fassati, Presidente Crédit Agricole Italia: «Condivisione di molti valori: il radicamento sul territorio, l’attenzione alle comunità locali e al tessuto sociale e imprenditoriale, la valorizzazione delle persone, la sostenibilità del modello di business»

Crédit Agricole Italia vuole comprare il Credito Valtellinese. È di questa mattina all'alba la notizia che la banca, controllata per il 75,6% dal colosso francese Crédit Agricole, abbia lanciato un'offerta pubblica di acquisto volontaria (opa) con corrispettivo in denaro, a 10,5 euro per azione, prezzo che incorpora un premio del 53,9% rispetto al prezzo medio ponderato degli ultimi 6 mesi e un premio del 21,4% rispetto alla chiusura di venerdì.

Tale prezzo equivale ad un investimento totale di 737€mln da parte di Crédit Agricole Italia per arrivare a detenere il 100% delle azioni di Credito Valtellinese. La combinazione di Crédit Agricole Italia e Credito Valtellinese consoliderà la posizione del gruppo come sesta banca commerciale in Italia.

Con questa operazione Crédit Agricole mira ad offrire: «Per i clienti di Credito Valtellinese un gruppo bancario ancora più forte, con un’attraente e completa offerta di soluzioni finanziarie, beneficiando dell’intera offerta bancassicurativa, per le persone di Credito Valtellinese un gruppo finanziario leader nel settore e top employer mentre per gli azionisti di Crédit Agricole Italia: un Return on Investment stimato superiore al 10% in 3 anni».

L'operazione

Crédit Agricole Italia ha già ricevuto un impegno a vendere da parte di Algebris, per la sua partecipazione in Credito Valtellinese pari a circa il 5,4% del capitale sociale, previa approvazione regolamentare. Nel contesto dell’offerta, Crédit Agricole Assurances (controllata di Crédit Agricole S.A.) venderà a Crédit Agricole Italia la partecipazione detenuta in Credito Valtellinese, pari a circa 9,8% del capitale sociale.

A seguito dell’Offerta, Crédit Agricole Italia intende procedere alla fusione per incorporazione di Credito Valtellinese in Crédit Agricole Italia al fine di consentire un’effettiva integrazione delle proprie attività con quelle di Credito Valtellinese.

L’Offerta sarà condizionata al raggiungimento da parte di Crédit Agricole Italia di una partecipazione pari almeno al 66,7% del capitale sociale con diritto di voto di Credito Valtellinese, con la possibilità per Crédit Agricole Italia di rinunciare a tale condizione purché abbia acquisito almeno il 50% + 1 azione del capitale sociale con diritto di voto di Credito Valtellinese.

La fine del periodo di Offerta e il regolamenta della stessa ci si aspetta che avvengano nel maggio 2021.

Commenti

«Credito Valtellinese condivide con noi molti dei valori di fondo che rappresentano la ragion d’essere di Crédit Agricole Italia: il radicamento sul territorio, l’attenzione alle comunità locali e al tessuto sociale e imprenditoriale di riferimento, la valorizzazione delle persone, la sostenibilità del modello di business. Con questa integrazione siamo convinti di poter creare valore aggiunto per tutti gli stakeholder» ha commentato Ariberto Fassati, Presidente Crédit Agricole Italia.

«Con questa operazione, i clienti ed i colleghi di Credito Valtellinese otterranno accesso agli stessi prodotti e servizi finanziari tra i migliori del mercato di Crédit Agricole Italia, beneficiando della dimensione, della solidità e della cultura innovativa e focalizzata sul cliente del Gruppo Crédit Agricole, e l’entità aggregata manterrà il proprio forte impegno a supporto dell’Italia e delle comunità locali» ha aggiunto Giampiero Maioli, Chief Executive Officer di Crédit Agricole Italia e Head of Crédit Agricole S.A. Group per l’Italia.

Collaborazione

A settembre 2020, Credito Valtellinese ha totale attivi pari a 24 miliardi di euro (11esima banca commerciale), di cui 16 miliardi di euro di prestiti alla clientela e raccolta indiretta per 10 miliardi di euro (12esima banca commerciale), e ha generato €0,6 miliardi di ricavi nell’anno 2019. Credito Valtellinese serve ~0,7 milioni di clienti attraverso una rete di 355 filiali (12a rete bancaria commerciale, quota di mercato a livello nazionale dell’1,5%) e 3.539 collaboratori.

Crédit Agricole e Credito Valtellinese collaborano già da diversi anni: Crédit Agricole Vita, la controllata italiana del Gruppo operante nel business assicurativo vita, è il partner esclusivo di Credito Valtellinese nel business assicurativo vita mentre la sua controllante, Crédit Agricole Assurance, è uno dei principali azionisti di Credito Valtellinese, con una quota del 9.8%.

«L’acquisizione di Credito Valtellinese sarebbe perciò un’estensione della partnership strategica di Crédit Agricole con Credito Valtellinese, supportata da una forte affinità industriale e culturale, ed in linea con la strategia di crescita sostenibile di Crédit Agricole Italia, che comprende anche un’integrazione di successo di altre banche, come provato dalle precedenti acquisizioni» si legge in una nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Fusine, si cerca nell'Adda una 50enne scomparsa da casa

  • In auto con la droga insieme al loro neonato di 5 mesi: denunciati due giovani di Sondalo

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento