rotate-mobile
le parole

"La Banca Popolare di Sondrio non non rinneghi la sua storia", il monito della Cisl

Le parole dei rappresentanti della First Cisl dopo la trasformazione in spa

“Auspichiamo che l’adozione della nuova forma societaria da parte della Banca Popolare di Sondrio, con tutte le conseguenze che ne deriveranno, non introduca effetti negativi nelle politiche gestionali, che finora si sono distinte in positivo per attenzione ai dipendenti, ai clienti e al territorio". A dichiararlo è il segretario nazionale di First Cisl Mauro Fanan, commentando la trasformazione in Spa della Banca Popolare di Sondrio approvata dall’assemblea dei soci.

“E’ un momento storico di grande importanza per la banca e per tutti i territori in cui è più forte il suo radicamento. Non ci fermeremo a guardare il passato con malinconia ma vigileremo su quanto avverrà perché ciò che è stato costruito anche con la fatica di tutti i dipendenti in questi 150 anni di storia non venga vanificato”, sottolinea Stefano Flematti, segretario della First Cisl Banca Popolare di Sondrio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Banca Popolare di Sondrio non non rinneghi la sua storia", il monito della Cisl

SondrioToday è in caricamento