rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
il problema / Cosio Valtellino

Ancora auto contromano sulla SS38, l'idea del presidente Aci

Dopo esser stato testimone dell'ennesimo caso Andrea Mariani ha detto la sua: "Sbagliato l'allargamento di corsia nei pressi di due svincoli"

Il problema delle auto in contromano lungo di SS 38 "dello Stelvio", nei pressi dello svincolo di Cosio Valtellino sulla "variante di Morbegno", non è ancora stato risolto. Nonostante i proclami e l'installazione di nuovi dissuasori continuano le segnalazioni da parte di automobilisti preoccupati. Nelle ultime settimane sono stati almeno quattro i casi resi noti.

Una situazione altamente pericolosa, testimoniata anche dal presidente di Aci Sondrio, Andrea Mariani: "Nei giorni scorsi stavo guidando verso il mare quando, all'altezza dello svincolo di Cosio, l'auto davanti a me ha invaso la corsia opposta. Istintivamente l'ho seguita cercando di avvisare dell'errore con il clacson (ora esaurito), aiutandola poi a fare retromarcia senza scontrarsi con altri mezzi. Era una giovane famiglia con due bambini piccoli. Per fortuna non giungeva nessuno dall'altra parte sennò sarebbe stata una tragedia".

Problema da risolvere

La questione per Mariani è strutturale. "Il problema è dovuto al restringimento di corsia, da una a due (e viceversa in base alla direzione), in prossimità di due svincoli. Arrivando ad una certa velocità si viene ingannati dall'entrate/uscite laterali".

Per il presidente dell'Automobile Club locale la soluzione potrebbe esser rappresentata dall'installazione di una nuova segnaletica. "C'è bisogno di grandi cartelli luminosi, proprio come in autostrada" ha spiegato Mariani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora auto contromano sulla SS38, l'idea del presidente Aci

SondrioToday è in caricamento