Attualità

Frana del Ruinon, ecco il modello fisico della galleria di bypass idraulico del torrente Frodolfo

La consegna del progetto definitivo è prevista per l'inizio di settembre

Stamattina è stato presentato, alla presenza dell'assessore regionale agli Enti Locali, Montagna e Piccoli Comuni Massimo Sertori, il modello fisico del progetto della galleria di bypass idraulico del torrente Frodolfo, in corrispondenza della frana del Ruinon.

Il modello in scala, è stato realizzato dai progettisti incaricati da Regione Lombardia di elaborare il progetto definitivo della galleria,  con il supporto del Politecnico di Milano, per testarne il funzionamento prima dello sviluppo del progetto esecutivo e della successiva fase costruttiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli step successivi

La consegna del progetto definitivo è prevista entro il 1° settembre 2021. La previsione è di approvazione del progetto definitivo a marzo 2022 e di quello esecutivo a settembre 2022. L'inizio dei lavori è quindi previsto per giugno 2023 con fine lavori prevista a settembre 2025.

Le caratteristiche dell'intervento

L'opera consiste nella realizzazione di una galleria idraulica di bypass del torrente Frodolfo, in corrispondenza della frana del Ruinon. Lo scopo del bypass è di evitare, in caso di collasso della frana, la formazione di un lago, con conseguente rischio di ondata di piena con portate liquido/solide in grado di provocare danni agli abitati situati a valle. Il bypass idraulico consta di una galleria di circa 2500 metri che consente la cattura dell'intera portata in alveo, poco a valle della confluenza con il torrente Sobretta, e la restituisce poco prima della località Sant'Antonio. Il diametro della galleria sarà di 4,70 metri, il dislivello di 127 metri. Il costo stimato dell'intervento è di 25 milioni di euro.

Un intervento importante, lungo e che prevede un esborso economico considerevole, quindi, il modello fisico della galleria permette di effettuare analisi approfondite e correggere eventuali errori prima di procedere alla progettazione definitiva e all'avvio vero e proprio dei lavori.

Frana Ruinon 1-3

Il modello fisico

La "Modellazione numerica e fisica del bypass idraulico della frana del Ruinon sul torrente Frodolfo in Valfurva" è composta da due parti, che devono sinergicamente contribuire alla modellazione dell'opera in progetto. Il modello fisico della galleria, in scala 1:32, è stato costruito presso il Laboratorio di Idraulica 'Gaudenzio Fantoli' del Politecnico di Milano.

Alla visita di ieri al Politecnico di Milano hanno preso parte, insieme a Sertori, il vicesindaco di Valfurva, Luca Bellotti, il presidente della Comunità Montana Alta Valtellina, Filippo Compagnoni, e alcuni dirigenti regionali e provinciali.

"La costruzione del modello fisico mette in evidenza - ha spiegato l'assessore Sertori - alcuni fenomeni che non sono prevedibili numericamente e sulla carta. Il prototipo, realizzato con legno e plexiglas, rappresenta la situazione reale della zona del Frodolfo e della zona a valle della frana. Un meccanismo che ha permesso di comprendere a pieno il funzionamento e di affinare il progetto definitivo, apportando anche alcune modifiche funzionali al progetto stesso".

Frana Ruinon 1-4

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana del Ruinon, ecco il modello fisico della galleria di bypass idraulico del torrente Frodolfo

SondrioToday è in caricamento