rotate-mobile
Attualità

Ospedale Morelli, da agosto chiusura parziale della Chirurgia vascolare

Per Asst Valtellina e Alto Lario la scelta è obbligata vista la "grave carenza di specialisti". Le emergenze andranno a Lecco e Monza

Dal primo agosto 2022 "l'attività di emergenza/urgenza della Chirurgia Vascolare del Presidio di Sondalo è attiva solo nelle giornate feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 16:00". È questa la decisione della direzione sanitaria di Asst Valtellina e Alto Lario, guidata da Giuseppina Ardemagni, per far fronte alla "grave carenza di specialisti". Una scelta accolta con disappunto dai sindaci del Bormiese, così infastiditi dalle modalità di comunicazione da richiedere a Regione Lombardia la rimozione dal ruolo di direttore generale Tommaso Saporito.

Per far fronte all'emergenza l'azienda socio sanitaria territoriale valtellinese si è vista obbligata a "fare squadra" con altre strutture ospedaliere della Lombardia. Per questo, dopo le ore 16 e fino al mattino seguente, oltre che "nelle giornate di sabato, domenica e festivi, i pazienti con patologie vascolari in regime di emergenza/urgenza dovranno essere trasferiti presso l'Ospedale Manzoni dell'ASST di Lecco. In caso di indisponibilità i pazienti potranno essere trasferiti presso l'Ospedale San Gerardo di Monza".

L'idea è che la riorganizzazione possa durare il tempo del periodo estivo ma, come molti ipotizzano, le modifiche di gestione potrebbero essere a tempo indeterminato. Non è ancora stata fissata una data di riapertura perché, come scritto nella determina ufficiale, "sarà premura di ASST comunicare la ripresa della normale attività". Analoga è la vicenda della "Stroke Unit" di Sondrio, chiusa per un mese per permettere ai due soli medici rimasti di poter smaltire le numerosissime ferie arretrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Morelli, da agosto chiusura parziale della Chirurgia vascolare

SondrioToday è in caricamento