rotate-mobile
Le nomine

Asst Valtellina e Alto Lario: il direttore Fumagalli ha scelto i suoi più stretti collaboratori

Primi giorni di super lavoro per la nuova guida dell'ente sanitario: ben 35 delibere adottate in soli quattro giorni

Non ha perso tempo Monica Anna Fumagalli, nuovo direttore generale di Asst Valtellina e Alto Lario che ha scelto i suoi più stretti collaboratori, ovvero i direttori dei vari settori che l'affiancheranno nella gestione proprio di Asst nel corso del suo mandato.

Le scelte

Davide Mozzanica, 57 anni, ultima esperienza all'Asst Lariana, di Arcisate, in provincia di Varese, sarà il direttore amministrativo e in pratica il vice di Fumagalli quando il direttore generale non potrà essere presente oppure operare in prima persona.

Roberta Trapletti, 55enne di Brescia, ricoprirà il ruolo di direttore socio-sanitario: nel suo curriculum può vantare una lunga esperienza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Infine, un'altra donna, Anna Maria Maestroni, milanese di 62 anni, ha ricevuto l'incarico di direttore sanitario. Per lei si tratta di un ritorno in Valtellina, visto che ha lavorato come medico nel reparto di Geriatria a Sondrio, mentre l'ultima esperienza professionale l'ha vista protagonista al centro specialistico ortopedico e traumatologico Gaetano Pini di Milano.

Ats della Montagna

E' partito a spron battuto anche Vincenzo Petronella: il nuovo direttore generale sarà affiancato in Ats della Montagna da Teresa Foini, 58 anni come direttore amministrativo (ha già ricoperto questo ruolo all'Ats di Brescia), da Giuseppe Albini come direttore socio sanitario, ed Enza Giompapa come direttore sanitario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asst Valtellina e Alto Lario: il direttore Fumagalli ha scelto i suoi più stretti collaboratori

SondrioToday è in caricamento