rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Giornate speciali

Ginnastica artistica: Sondrio e la Valmalenco hanno ospitato il campus nazionale

La manifestazione è stata organizzata, dal 27 al 31 dicembre scorsi, dalla Nuova Sondrio Sportiva

La Nuova Sondrio Sportiva è stata scelta dalla Federazione Ginnastica d’Italia come sede per il Gymcampus residenziale invernale in collaborazione con Sport e Salute, dedicato alla Ginnastica per Tutti e rivolto ai soggetti fragili.

Il Gymcampus organizzato dal 27 al 31 dicembre nella città di Sondrio e in Valmalenco, grazie alla collaborazione del consorzio turistico Sondrio e Valmalenco, ha chiuso il primo anno di attività dei progetti svolti in collaborazione con il Dipartimento dello Sport. Sei le società partecipanti e cinque le regioni coinvolte nel progetto. La Gym Academy di Favara, in provincia di Agrigento e la Motyca di Modica, in provincia di Ragusa hanno rappresentato la Sicilia. Dalla Puglia erano presenti la polisportiva V. De Cataldo di Casamassima, in provincia di Bari e la società Gynnica di Miggiano in provincia di Lecce. A rappresentare il Lazio il gruppo di adulti di Artis gym eur di Roma mentre per la Lombardia era presente il gruppo di Parkuor della società Acli Crema di Crema. Camp director il responsabile nazionale dei Gymcampus il professor Giorgio Colombo affiancato dalla Direttrice Tecnica Nazionale della Ginnastica per Tutti Emilia Polini di Napoli, in Campania e dal suo staff composto da Giuseppina Ancona di Martinafranca, in provincia di Taranto in Puglia e da Valter Micciche con Carmela Jlenia Cosenza di Gela, in provincia di Caltanissetta in Sicilia.

Quartier generale il convitto salesiano con un ospitalità impeccabile sotto ogni punto di vista. Mercoledì 27 è stata la giornata dedicata agli accrediti e al meeting di benvenuto che si è svolto alla sera nel teatro San Rocco dove il direttore Don Giacinto Ghioni ha fatto gli onori di casa. Ogni partecipante grazie alla collaborazione con Sport e Salute ha avuto in dotazione un kit di vestiario completo composto da: maglietta e pantaloncino corto per gli allenamenti in palestra, pantalone lungo e felpa, giaccone, berretto di lana e zaino. I membri dello staff e gli istruttori nella dotazione avevano in aggiunta una polo e un gilet trapuntato.

Giovedì 28 la delegazione con due autobus si è recata in Valmalenco dove con la funivia ha raggiunto l’Alpe Palu’ per ciaspolare e passeggiare intorno al lago e pranzare in un rifugio. Al rientro nel primo pomeriggio passeggiata a Scarpatetti e visita guidata al Castel Masegra.

Esercizi e divertimento anche sulla neve in Valmalenco

La mattinata di venerdì 29 dicembre è stata dedicata alla ginnastica: ogni componente dello staff ha gestito una parte specifica dell’allenamento. Nel centro sportivo Merizzi si è dato ampio spazio alle attività psico motorie e ludiche di base dove l’inclusione di atleti disabili era il fulcro di una parte del progetto e la scoperta dell’attività sperimentale “ Rope Skipping “ adatta a tutti hanno entusiasmato e divertito tutti i ginnasti e le ginnaste presenti.

Anche le squadre agonistiche della Nuova Sondrio Sportiva hanno dato il loro contributo

Particolarmente interessante la fase di riscaldamento che ha inglobato la squadra agonistica maschile e parte di quella femminile della Nuova Sondrio Sportiva in un tutt’uno a testimoniare che la ginnastica è di tutti e per tutti. Nel pomeriggio il gruppo di 70 persone ha avuto l’opportunità di una dettagliata ed affascinante visita presso la “ Miniera della Bagnada ” in Valmalenco. Dentro la pancia della montagna in un sali e scendi continuo per i nove livelli si è ammirato quarzi, cristalli, talco e sorpresa delle sorprese la magnesite che tutti i ginnasti utilizzano quotidianamente. In serata visita alle quattro piazze principali di Sondrio: piazza Campello, piazza Garibaldi, piazza Cavour e piazza Quadrivio.

Sabato 30 i rappresentanti della Federazione Ginnastica d’Italia si sono recati al Pradasc di Lanzada dove nello Snow Park si è potuto slittare, pattinare, giocare con la neve e scalare suonando con orgoglio la campanella al termine della salita. Nel pomeriggio i bambini ragazzi sono tornati in palestra per svolgere il secondo allenamento dedicato maggiormente alla parte degli attrezzi dove ognuno di loro ha fatto qualcosa di nuovo con grande gioia e soddisfazione personale.

Al gruppo di adulti è stato proposto la passeggiata guidata nelle vigne e l’Enotour nelle cantine del Negri nel tardo pomeriggio. La serata a conclusione del Gymcampus si è svolta presso la palestra dell’oratorio dove ogni gruppo aveva il compito di preparare un’esibizione che mettesse in risalto la personalità dei partecipanti. Dopo la parata di tutte le società, con a capo bandiera un ginnasta pugliese, la serata si e’ scaldata con canti e danze popolari che hanno coinvolto tutti, come tutti hanno cantato l’inno d’Italia sotto una gigantesca immagine del fondatore dell’oratorio San Giovanni Bosco. Il gruppo Gym Academy ha messo in scena un simpatico teatrino sui gesti siciliani usando come attrezzi occasionali dei cappelli targati sport e salute in dotazione nel periodo estivo. Il gruppo Motyca si è esibito all’insegna dell’inclusione totale di tutti i suoi atleti. Le società pugliesi V.DeCataldo e Gynnica si sono unite creando un flash mob sulla Puglia rappresentando in pieno il senso di appartenenza ad un gruppo regionale di Ginnastica per Tutti. I ragazzi del parkour di Crema hanno preparato un’esibizione per la prima volta e la loro emozione si è trasformata in gioia esplosa in tutti con l’arrivo a sorpresa di un Babbo Natale con un sacco pieno di caramelle.

Domenica 31 dicembre ogni società ha fatto ritorno a casa per festeggiare il nuovo anno con il cuore colmo di emozioni e nuove esperienze ancora da comprendere appieno e da assimilare. Il binomio Federazione Ginnastica d’Italia con a capo il Cav, Gherardo Tecchi e Sport e Salute è stato vincente sotto ogni punto di vista e la Nuova Sondrio Sportiva è onorata di far parte di questa meravigliosa famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginnastica artistica: Sondrio e la Valmalenco hanno ospitato il campus nazionale

SondrioToday è in caricamento