rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Manifestazione in crescita / Valdidentro

Cantoni e Sirtori conquistano i laghi di Cancano

Partecipatissima l'edizione 2023 della Energy2Run disputatasi oggi sotto la pioggia

La carica dei 400 conquista i Laghi di Cancano: sono davvero tantissimi gli atleti che oggi, nonostante il meteo poco favorevole, si sono messi alla prova lungo il percorso di gara della Energy2RUN, a 2.000 metri di quota.

Record di iscritti, ben 420, per l’evento sportivo di fine agosto che ogni anno fa registrare numeri costantemente in crescita, suscitando un interesse sempre maggiore anche fuori provincia. Numerosissimi i nuovi partecipanti alle prese con la loro prima volta a Cancano, attratti certamente dall’unicità della location e dai suoi incantevoli paesaggi, immersi nel Parco Nazionale dello Stelvio.

La pioggia, a tratti incessante, ha regalato alla competizione una connotazione di sfida ancora più intensa, rendendo la conquista del traguardo ancora più ambita. Nella prova competitiva un super Luca Cantoni (Atletica Valli Bergamasche Leffe) mette la firma su questa edizione fermando il cronometro a 55’ 16’’, su un percorso di circa 16,5 km, leggermente ridotto rispetto al tracciato originale a causa delle condizioni meteorologiche.

Matteo Bradanini del team Dk Runners Milano sale sul secondo gradino del podio, migliorando la prestazione degli anni scorsi. Terza piazza invece per Matteo Redaelli (Asd Avis Oggiono).

La prova femminile

Nella categoria femminile Antonella Sirtori (A.l.s. Cremella) si aggiudica il miglior tempo di questa edizione, chiudendo in 1h 10’ 38’’. Completano il podio Luisa Gelmi (G. Alpinistico Vertovese) e a seguire Chiara Franzini (A.S.D. U.S. Grosio Calcio)

Numerosissimi anche gli atleti al via delle prove non competitive, in particolare nella ShortRun, che ha visto ai nastri di partenza 120 partecipanti, tra cui molti giovani e ragazzi. A trionfare in questa prova nelle rispettive categorie sono stati Samuel Zanaboni e Marta Bellotti.

Una menzione speciale va a Giovanni Sasso, atleta paralimpico italiano di Paratriathlon classe 1969, che con grinta e determinazione ha tagliato il traguardo di Cancano sotto la pioggia battente dimostrando ancora una volta enorme caparbietà e forza di volontà: infiniti gli applausi per lui, che con il suo esempio è divenuto il vero vincitore di questa edizione.

Tanta la soddisfazione del comitato organizzatore e della Pro Loco Valdidentro, per un evento podistico che si riconferma di anno in anno in costante e rapida crescita dal punto di vista dell’interesse e della partecipazione, rappresentando una grande opportunità di promozione della valle di Cancano e per estensione dell’intera Alta Valtellina.

Daniele Trabucchi, presidente della Pro Loco Valdidentro, si dichiara molto soddisfatto della buona riuscita della manifestazione sportiva che, nonostante la pioggia e il clima poco favorevole, ha saputo offrire ai numerosi partecipanti un’esperienza senza dubbio memorabile. Merito soprattutto dei tantissimi collaboratori e volontari che a vario titolo hanno contribuito all’ottima organizzazione e ai quali va un sentito ringraziamento.

Un doveroso ringraziamento è stato rivolto dagli organizzatori anche a tutti gli sponsor, in particolare a Crazy, main sponsor e partner dell’evento, ad A2A, alla Camera di Commercio di Sondrio, al BIM dell’Adda e ai tanti sponsor locali che hanno creduto nella manifestazione sportiva in un’ottica di promozione e visibilità per il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantoni e Sirtori conquistano i laghi di Cancano

SondrioToday è in caricamento