rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Scuola

Scuola, si lavora per un avvio di anno scolastico con tutti gli studenti in classe

Fondamentale, però, che ragazzi, insegnanti e tutto il personale scelgano di vaccinarsi. Il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale Fabio Molinari: "La salute collettiva deve prevalere sulle esigenze personali che, spesso, non hanno motivazioni fondate".

Bisognerà, naturalmente, monitorare l'andamento dei contagi, ma l'obiettivo per l'inizio del nuovo anno scolastico a settembre, è quello di far tornare tutti gli studenti in classe.

Lo ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa, il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale di Sondrio Fabio Molinari: "Si sta lavorando per un rientro al 100% - ha confermato Molinari - anche se bisognerà vedere cosa succede con i contagi. Comunque anche per il prossimo anno scolastico verrà mantenuto l'organico covid in modo tale che si possano sdoppiare le classi numerose, sempre e comunque ragionando sugli spazi effettivamente a disposizione per i singoli istituti"

Ragazzi e insegnanti, vaccinatevi!

Ci sono questioni logistiche, per far tornare tutti i bambini e i ragazzi a scuola, ma c'è anche qualcosa che le famiglie, i docenti e tutto il personale scolastico possono fare per favorire questo ritorno alla normalità e cioè aderire alla campagna vaccinale.

"Sono favorevole alla vaccinazione dei ragazzi  e spero che anche il 20% del personale docente che ancora non l'ha fatto, si vaccini. - ha evidenziato Molinari - Si tratta di un atto di responsabilità, in gioco c'è la salute di tutti. Ha senso e vale la pena mettere a rischio la salute di tutti per motivazioni che possiamo anche accogliere, ma giustificare solo in parte? La salute collettiva deve prevalere sulle esigenze personali che, spesso, non hanno motivazioni fondate". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, si lavora per un avvio di anno scolastico con tutti gli studenti in classe

SondrioToday è in caricamento