rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Bilancio positivo

Mondiali di rafting: Sondrio è stata all'altezza

Soddisfatta l'amministrazione comunale del capoluogo che, nel 2021, aveva presentato la candidatura per ospitare la rassegna iridata

Per la città di Sondrio si chiude una settimana entusiasmante fatta di sport, di agonismo, di incontri e di amicizia: un obiettivo raggiunto per l'amministrazione comunale che, nel 2021, aveva presentato la candidatura per il campionati mondiali di rafting alla Federazione italiana presieduta da Benedetto Del Zoppo, suggellando la collaborazione già in atto con Indomita River e ponendo le basi per la realizzazione di nuovi progetti. Nello stesso anno, infatti, il Comune aveva autorizzato la società sportiva ad accedere al Parco Bartesaghi per fissare partenze e attracchi per le gite sull'Adda dei tanti appassionati provenienti da fuori provincia.

"Nel 2021, come amministrazione comunale - ricorda il vicesindaco Francesca Canovi - avevamo colto questa opportunità intravedendo le potenzialità dell'Adda e della zona del parco Sud-Ovest per lo sviluppo del turismo sportivo. In particolare, era stato grazie all’impegno e alla volontà dell'assessore Carlo Mazza che aveva da subito condiviso le idee di Del Zoppo e le aveva sottoposte alla giunta comunale. Avevamo quindi grandi aspettative ma il successo riscosso dai campionati mondiali di rafting è andato addirittura oltre: a sorprenderci è stato il coinvolgimento dei cittadini che hanno assistito alla cerimonia di apertura e seguito le gare con grande partecipazione. Se aggiungiamo la presenza di alcune centinaia di atleti provenienti da diverse parti del mondo che torneranno al loro Paese con il ricordo di quanto hanno vissuto, il bilancio può dirsi completamente positivo. Per Sondrio è una sfida vinta: la conferma che abbiamo le carte in regola per ambire al ruolo di città turistica accogliente e ospitale".

I sondriesi hanno apprezzato il clima di festa e di amicizia che ha caratterizzato la settimana di gare, accogliendo con calore gli atleti e i tecnici e non facendo mancare il loro supporto. Numerosi sono stati gli apprezzamenti ricevuti dagli amministratori da parte dei cittadini, insieme all'invito a promuovere altri eventi sportivi di livello. Non dovranno attendere a lungo considerato che tra meno di un anno il capoluogo sarà una delle località scelte per ospitare i Winter World Master Games Lombardia 2024 che porteranno in città per la cerimonia d'inaugurazione migliaia di atleti della categoria master. Una marcia di avvicinamento alle Olimpiadi Milano Cortina 2026 che vedranno Sondrio con un proprio ruolo nella promozione di iniziative collaterali, come è avvenuto il 9 giugno scorso con il convegno "Destinazione Winter Games 2023 - Welcome to Valtellina: ospitalità e turismo oltre lo sport". Illustri relatori hanno dibattuto di accoglienza, benessere, strutture e sostenibilità nel percorso verso le Olimpiadi: l'appuntamento sondriese ha preceduto quelli di Milano e di Cortina, a evidenziare l'importanza di Sondrio e della valle.

Oltre a collaborare con Indomita River e con gli altri partner nell'organizzazione della manifestazione, il Comune di Sondrio, con un investimento di duecentomila euro, ha realizzato il campo di gara sull'Adda. Un'opera importante che è pronta ad ospitare altre discipline fluviali nell'ottica di un ulteriore sviluppo dei grandi eventi e del turismo sportivo legati all'acqua. Per Sondrio è la scoperta di una nuova vocazione che apre nuove, interessanti prospettive in un ambito dalle potenzialità ancora inespresse.

Ieri, quattro componenti della giunta comunale, oltre al vicesindaco Canovi, gli assessori Carlo Mazza, Michele Diasio e Ivan Munarini, dopo aver seguito le gare nei giorni precedenti, hanno potuto provare l'ebbrezza di una discesa in gommone, imitando a livello amatoriale l'esperienza vissuta dagli atleti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali di rafting: Sondrio è stata all'altezza

SondrioToday è in caricamento