rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
L'iniziativa

Treni, in Lombardia gli ucraini viaggiano gratis

La decisione di Trenord per aiutare chi fugge dalla guerra

Un aiuto concreto per il viaggio. Un aiuto concreto per permettere loro di continuare a percorrere la strada verso la salvezza. Trenord, la società che gestisce il trasporto ferroviario regionale in Lombardia, ha deciso di far viaggiare liberamente sui propri treni i cittadini ucraini fuggiti dal loro Paese dopo la guerra scatenata lo scorso 24 febbraio dalla Russia di Vladimir Putin. 

"I cittadini ucraini, in fuga dalla guerra, possono viaggiare gratuitamente sui treni Trenord per raggiungere la propria destinazione in Lombardia o transitare verso altre regioni", si legge in una nota dell'azienda di piazza Cadorna. 

Secondo quanto contenuto in una circolare indirizzata a capitreno e personale d’assistenza, infatti, "il passaporto ucraino o altro documento di identità di queste persone sono riconosciuti quale concessione a viaggiare". Trenord, inoltre, conclude il comunicato, "mette a disposizione i propri operatori di assistenza per favorire l’accoglienza nelle stazioni ferroviarie, secondo le indicazioni impartite da Prefetture e Protezione civile".

In fuga dall'orrore, il reportage alla frontiera ucraina

"Ringraziamo Trenord per aver permesso ai cittadini ucraini, scappati dalla guerra, di viaggiare gratuitamente sui propri mezzi. L’ennesimo segno di attenzione e solidarietà - ha sottolineato l'assessore regionale ai trasporti, Claudia Maria Terzi - verso persone che soffrono e che si trovano ad affrontare una situazione a dir poco inimmaginabile".

Così, Milano e la Lombardia continuano a rispondere presente alle richieste d'aiuto arrivate dall'Ucraina. Domenica sera al confine con la Romania è arrivato un camion carico di aiuti umanitari raccolti da progetto Arca per i rifugiati. Mentre lunedì mattina è stata la volta dei bus della "associazione Europea Italia Ucraina Maidan" che tornerà dal confine con almeno cinquecento profughi che proprio in regione troveranno un riparo e l'inizio della loro nuova vita.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, in Lombardia gli ucraini viaggiano gratis

SondrioToday è in caricamento