Cronaca

Sondrio, il caso Baby Gang approda in consiglio comunale

Il gruppo "Sondrio civica" ha presentato un'interrogazione chiedendo all'amministrazione comunale come intenda muoversi nei confronti di chi si rende protagonista di delinquenza urbana e inneggia alla violenza

Dopo che il rapper Baby Gang, residente a Sondrio, è stato oggetto di due provvedimenti restrittivi (il Daspo Willy a Milano dopo le risse davanti alla discoteca Old Fashion e il foglio di via dalla Romagna dopo aver minacciato, con un video su Instragram, di derubare i turisti), il caso della violenza e dei messaggi fuorvianti e pericolosi legati a un certo tipo di musica approda anche a Palazzo Pretorio.

Il gruppo consiliare "Sondrio civica" ha infatti presentato un'interrogazione con risposta scritta in cui, alla luce proprio degli ultimi eventi di cronaca, pone l'attenzione sugli "atti riconducibil al fenomeno delle babygang legate alla musica in cui si inneggia alla violenza, ai furti, al consumo di sostanze stupefacenti, all’offesa delle forze dell’ordine ed all’uso delle armi".

Dunque, prosegue l'interrogazione dei consiglieri Simone Del Marco e Luca Zambon, "considerato che già lo scorso anno c’erano state situazioni simili nel capoluogo; valutata la possibilità di poter intervenire con provvedimenti analoghi a quelli intrapresi nelle altre città anche in collaborazione con le forze dell’ordine e la questura chiede all'amministrazione comunale "come intenda muoversi nei confronti di tali soggetti o di altri che si rendano protagonisti di atti lesivi della collettività o incitino alla violenza, ai furti, al consumo di sostanze stupefacenti, all’offesa delle forze dell’ordine, all’uso delle armi ecc"   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, il caso Baby Gang approda in consiglio comunale

SondrioToday è in caricamento