rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Il latitante dell'Alto Lario è stato estradato dall'Albania

Massimo Riella è atterrato nei giorni scorsi a Roma. A luglio era stato arrestato in Montenegro

Massimo Riella è tornato in Italia. Il fuggiasco dell'Alto Lario, arrestato in Montenegro nel luglio scorso, è stato estradato. Fuggito dal carcuere durante un'uscita premio il 12 marzo 2022 Riella era stato fermato lo scorso 12 luglio a Podgorica, in seguito ad un'indagine svolta dal nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria in collaborazione con i carabinieri di Menaggio.

Lo scorso venerdì il ritorno a "casa", con un volo partito da Tirana e atterrato all'aeroporto romano Leonardo Da Vinci, grazie all'operato del personale del servizio per la cooperazione Internazionale di Polizia (Scip). Solo pochi giorni fa il Montenegro aveva consegnato alle autorità albanesi Riella, in accordo con quelle italiane, per rendere l'estradizione più rapida.

La fuga e l'arresto

Una fuga durata oltre 4 mesi quella di Riella il lariano accusato di aver aggredito e rapinato due anziani. Riella era evaso il 12 marzo approfittando di un permesso per andare a visitare la tomba della madre. Anche se si ipotizzano da parte degli inquirenti dei complici (probabilmente amicizie coltivate durante la sua detenzione al Bassone) che l'abbiano aiutato a spostarsi, ancora non è stato ricostruito chiaramente come si sia mosso dai boschi sopra il lago di Como fino al Montenegro (dove è stato infine arrestato a luglio dai carabinieri del posto).

Il 48enne era pronto a cambiare identità: stavano per essergli spediti dei documenti falsi. A svelare questo piano e a contribuire alla cattura di Riella la telefonata della sua complice-amante che, proprio per mettersi d'accordo su dove inviarli, avrebbe fatto intendere (durante la telefonata intercettata) dove si trovava l'evaso. Tanti i numeri di telefono legati al caso tenuti sotto controllo dalla polizia penitenziaria e, infine, la pazienza è stata premiata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il latitante dell'Alto Lario è stato estradato dall'Albania

SondrioToday è in caricamento