Talamona, padre e figlio in scooter non si fermano all'alt dei carabinieri: inseguiti e denunciati

La fuga è durata diversi chilometri. Le sanzioni

Durante i controlli alla circolazione stradale dei giorni scorsi, una pattuglia del NORM dei carabinieri, ha intercettato uno scooter con a bordo due persone nei pressi di Talamona. I due, alla vista dei militari, hanno deciso di proseguire la loro corsa, non fermandosi all’alt ma dandosi alla fuga. L’inseguimento è durato alcuni chilometri ed è terminato in una strada sterrata dove i due si erano indirizzati sperando di non essere inseguiti dall’auto dell’Arma. 

Raggiunti dai carabinieri, il ragazzo alla guida del motoveicolo ha lascito il mezzo, per continuare la fuga a piedi, tentando di dileguarsi, ma è stato raggiunto dai militari e fermato. I due soggetti sono risultati essere padre e figlio italiani abitanti in Bassa Valle. 

Il guidatore del motoveicolo, un 27enne noto per i suoi precedenti penali, ha giustificato la fuga con il fatto di essere sprovvisto della patente di guida, revocatagli in passato per problemi legati all’uso di sostanze stupefacenti. È stato quindi denunciato a piede libero per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, guida con patente revocata e contravvenzionato per varie infrazione al codice della strada. Padre e figlio sono stati inoltre sanzionati per il mancato rispetto delle norme anticovid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Fusine, si cerca nell'Adda una 50enne scomparsa da casa

  • In auto con la droga insieme al loro neonato di 5 mesi: denunciati due giovani di Sondalo

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento