rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca Chiavenna

Pregiudicati e risse, il questore chiude il “Bar Sorel” di Chiavenna

La sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande per 7 giorni dell’esercizio pubblico di Corso Pratogiano

Una settimana di chiusura al pubblico, a cavallo di Capodanno. È quanto deciso dal questore della Provincia di Sondrio, Carlo Ambrogio Enrico Mazza, per il “Bar Sorel” di Corso Pratogiano a Chiavenna. La decisione "per motivi di ordine pubblico e sicurezza dei cittadini, ed al fine di impedire il protrarsi di un contesto di illegalità e pericolosità sociale". La sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande resterà valida per 7 giorni.

Il provvedimento è stato adottato su proposta dei carabinieri di Chiavenna "in considerazione dei numerosi interventi che i militari hanno effettuato nel corso dell’anno, dovuti a molteplici episodi di risse e schiamazzi, a seguito dei quali è stata sempre riscontrata la presenza di pregiudicati tra gli avventori del locale, in taluni casi anche già arrestati per reati di diversa natura, quali spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni personali gravi, oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento e guida in stato di alterazione psicofisica per l’uso di sostanze psicotrope", si legge in una nota della questura. 

Da ultimo, nella notte tra il 9 e il 10 dicembre "si è verificata una violenta lite tra diversi avventori del locale, sfociata in un’aggressione con lesioni gravi in capo ad uno di essi". Personale della Divisione Anticrimine della Questura di Sondrio e militari della Stazione Carabinieri di Chiavenna, dopo la notifica al titolare dell’attività, hanno affisso all’ingresso del locale l’avviso della misura applicata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pregiudicati e risse, il questore chiude il “Bar Sorel” di Chiavenna

SondrioToday è in caricamento