Errata corrige / Chiavenna

Chiavenna, nessuna chiusura dell'oratorio per maleducazione e inciviltà

Quanto segnalato da una cittadina della città del Mera non è, in realtà, mai accaduto

Nessuna chiusura dell'oratorio di Chiavenna per inciviltà e maleducazione dei suoi utenti: quanto pubblicato poche ore fa su questa testata, in base alla segnalazione di una cittadina della Valle del Mera che ha poi anche confermato la veridicità della notizia, in realtà non è mai avvenuto.

L'oratorio a Chiavenna è dunque sempre rimasto aperto e le sue attività, particolarmente intense in questi primi giorni d'estate, non sono mai state interrotte. Soprattutto, inoltre, non si sono verificati i comportamenti di maleducazione, inciviltà e anche di violenza riferiti.

Rivolgiamo le nostre più sentite scuse non soltanto ai nostri lettori, ma anche e soprattutto ai diretti interessati: don Andrea Caelli, parroco di Chiavenna, don Mauro Confortola, vicario parrocchiale e a tutti gli utenti degli oratori e ai fedeli della comunità parrocchiale di Chiavenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiavenna, nessuna chiusura dell'oratorio per maleducazione e inciviltà
SondrioToday è in caricamento