Cronaca Tirano

Assalto all'ambulanza, si stringe il cerchio attorno ai responsabili

Dalla prefettura: "Disposta un’intensificazione di tutti i servizi di prevenzione generale da parte delle forze dell’ordine in corrispondenza dei locali e dei luoghi frequentati dalla movida, specialmente durante i fine settimana"

Continua a far discutere l'aggressione, avvenuta nella notte tra sabato 2 e domenica 3 ottobre, da parte di otto ragazzi, a due operatori della Croce Rossa Italiana di Tirano. I soccorritori, intervenuti per prestare aiuto ad un ragazzo coinvolto in una rissa in un locale abduano, sono stati aggrediti all’interno della loro ambulanza, nel tentativo di difendere il paziente, riportando traumi e lesioni.

"La gravità dell’episodio ha richiesto un esame approfondito della dinamica degli eventi in sede di 'Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica', al fine di programmare le misure da adottare per fronteggiare eventuali, futuri episodi di questa natura, i quali, purtroppo, negli ultimi tempi risultano essere sempre più ricorrenti" si legge in una nota della prefettura di Sondrio.

Un episodio non isolato tanto che la referente dell’AREU 118 di Regione Lombardia, presente all'incontro, ha fatto presente che a livello regionale solo nell’ultimo mese sono stati denunciati quattro episodi di aggressione a personale del 118 e volontario con prognosi sino a venti giorni. Si stanno perciò valutando idonee iniziative da intraprendere per tutelare il personale di soccorso. A tal proposito, il prefetto, le forze dell’ordine e l'Agenzia Regionale Emergenza Urgenza 118 di Sondrio valuteranno procedure più snelle che garantiscano un più veloce scambio informativo tra le sale operative. 

Le indagini

Le attività di polizia giudiziaria attualmente in corso, volte all’identificazione degli autori materiali dell’aggressione, sono da ritenersi a buon punto. I carabinieri di Tirano, dopo avere ricostruito quanto accaduto, sia la sera stessa dell'episodio, sia nei giorni seguenti, forti anche delle immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza della zona, hanno stretto il cerchio attorno ai responsabili del deprecabile gesto. Nelle prossime ore verranno notificate le denunce.

Prevenzione

In parallelo con le indagini è stata disposta un’intensificazione di tutti i servizi di prevenzione generale da parte delle forze dell’ordine in corrispondenza dei locali e dei luoghi frequentati dalla movida, specialmente durante i fine settimana. Allo stesso tempo sono allo studio del 'Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica' eventuali misure più restrittive da adottare, qualora se ne ravvisassero i presupposti di legge, da parte dei sindaci e delle autorità provinciali di pubblica sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto all'ambulanza, si stringe il cerchio attorno ai responsabili

SondrioToday è in caricamento