rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Dramma familiare / Aprica

Aprica: chi è la donna trovata morta in casa

Sul corpo della 91enne è stata disposta l'autopsia

E' la 91enne Anna Maria Squarza Monticelli la donna ritrovata morta nel suo letto ad Aprica nella serata di venerdì con a fianco il marito in gravissime condizioni. Su quanto accaduto indaga la Procura della Repubblica di Sondrio che ha disposto l'autopsia sul corpo dell'anziana donna.

Intanto, la stessa Procura ha indagato il figlio della coppia, un uomo di 60enne che al momento è stato portato nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Sondrio. I reati contestati all'uomo sono occultamento di cadavere e abbandono di incapace.

Secondo le prime ricostruzioni Anna Maria Squarza Monticelli e la sua famiglia, originari di Verona, avevano preso in affitto l'appartamento di Aprica ai tempi del covid e non lo avevano più lasciato. A far scattare l'allarme, nella serata di venerdì erano stati alcuni vicini, insospettiti dai forti odori (e decisamente poco gradevoli) provenienti dall'appartamento. Giunti in loco i carabinieri si sono visti aprire la porta dal figlio dei due anziani che ha anche provato a dissuaderli dall'entrare in casa.

Gli uomini dell'Arma, invece, non fidandosi, sono entrati nell'appartamento e hanno effettuato la macabra scoperta: il cadavere di Anna Maria Squarza Monticelli era disteso sul letto e, al suo fianco era presente il marito, vivo, ma in gravissime condizioni per il suo stato di denutrizione e una gamba in cancrena e che ora si trova ricoverato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprica: chi è la donna trovata morta in casa

SondrioToday è in caricamento