rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Prevenire e affrontare il rischio

Sondrio, la Protezione civile oggi in piazza per sensibilizzare i cittadini

Fino alle 17 una serie di iniziative che puntano a coinvolgere anche i più giovani

Informazione e sensibilizzazione per rendere partecipi tutti i cittadini, partendo dai più giovani, attraverso iniziative dedicate. Nella Settimana nazionale della Protezione Civile e per la Giornata internazionale per la riduzione del rischio dei disastri naturali, che ricorre il 13 ottobre, l'amministrazione comunale e il Gruppo di Protezione Civile di Sondrio hanno organizzato in piazza Garibaldi, un evento per incontrare i cittadini.

Fino alle 17 di oggi una parte della piazza sarà allestita con stand e saranno posizionati i mezzi dei quali i volontari si avvalgono per svolgere il loro servizio. A illustrare l'iniziativa è l'assessore alla Protezione Civile, all'Organizzazione e al Personale Lorena Rossatti. "Sarà un'altra occasione per sensibilizzare i cittadini sui temi di protezione civile - sottolinea -, per promuovere la cultura della prevenzione e, soprattutto, per la nostra città, per presentare nuovamente, come già avevamo fatto l'anno scorso, il Piano Comunale dell'Emergenza, uno strumento fondamentale che tutti dovrebbero conoscere. Come amministrazione comunale crediamo molto nelle attività di protezione civile, siamo grati ai volontari per l'eccezionale lavoro che svolgono, non soltanto in fase di emergenza ma anche nella quotidianità e in occasione di eventi pubblici. L'invito ai nostri cittadini è di venire in piazza per visitare gli stand e incontrare il personale volontario per conoscere questo mondo e, perché no, per fornire il loro contributo".

La Protezione civile di Sondrio ha al suo interno diversi gruppi specializzati, ad esempio per il soccorso subacqueo, per la ricerca con droni, per le telecomunicazioni. Per i più giovani, in particolare, attraverso ventiquattro tavole, verrà presentato il fumetto dal titolo "Attimo decisivo", realizzato su iniziativa del Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del mare in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e Merito nell'ambito del protocollo d'intesa "Azioni di collaborazione per la sicurezza nelle scuole" tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Dipartimento della protezione civile e il Ministero dell'Istruzione e Merito. Attraverso una storia che coinvolge quattro ragazzi dagli 11 ai 14 anni vengono promossi i comportamenti da adottare in caso di terremoti, alluvioni e incendi boschivi: i protagonisti dovranno compiere scelte decisive per salvare sé stessi e gli altri.

Oltre che visionare il fumetto, i ragazzi sondriesi potranno ricevere informazioni su "Io non rischio", la campagna di comunicazione sulle buone pratiche di protezione civile, fondata sulla sinergia tra scienza, volontariato e istituzioni, lanciata per diffondere messaggi chiari e trasformare la consapevolezza in azione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, la Protezione civile oggi in piazza per sensibilizzare i cittadini

SondrioToday è in caricamento