rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Doppio obiettivo

Nuovi alberi per insegnare a bambini e ragazzi legalità e rispetto dell'ambiente

Tre le scuole della provincia di Sondrio coinvolte nel progetto "Un albero per il futuro", promosso dall'Arma dei carabinieri

Il Comando Unità Forestale e Agroalimentare dell’Arma dei carabinieri, unitamente al Ministero della Transizione Ecologica, ha promosso, nella giornata di ieri, 21 novembre, la prosecuzione di un progetto di educazione alla legalità ambientale denominato “Un albero per il futuro”, avviato nell’anno 2021, che prevede per il triennio 2021/2023 la donazione e messa a dimora, in sinergia e collaborazione con gli istituti scolastici e le amministrazioni comunali interessate, di circa 50.000 piantine.

L’iniziativa è finalizzata a rendere tutti, ma particolarmente i giovani, consapevoli dell’importanza degli alberi, sia per il contenimento dei cambiamenti climatici in atto che per la conservazione dell’ambiente e la riqualificazione delle aree degradate.

Per l’anno in corso hanno aderito a detto progetto, per quanto riguarda la provincia di Sondrio, l'Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Gavazzeni” del Comune di Talamona, con la messa a dimora delle piantine in viale Combattenti e Reduci, l’Istituto comprensivo Sondrio “Paesi Retici” - “Scuola Primaria di Triangia” - con la messa a dimora delle piantine in via Don Lucchinetti in prossimità del parco giochi della scuola e la Scuola Primaria di Villa di Tirano con la messa a dimora delle piantine presso il fiume Adda lungo la pista ciclabile nel Comune di Villa di Tirano.

L'iniziativa è stata molto apprezzata dai bambini delle scuole coinvolte

Le piantumazioni sono state eseguite dai carabinieri forestali del Gruppo carabinieri Forestale di Sondrio, alla presenza delle autorità locali e di una rappresentanza degli insegnanti e degli studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi alberi per insegnare a bambini e ragazzi legalità e rispetto dell'ambiente

SondrioToday è in caricamento