rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità

Contrordine, le opere sulla tangenziale di Sondrio realizzate in tempo per le Olimpiadi

Dopo le polemiche dei giorni scorsi confronto proficuo tra il sindaco Scaramellini e il commissario straordinario di Governo Sant’Andrea. Lavori conclusi a dicembre 2025

Le opere previste sulla tangenziale di Sondrio per rendere il traffico più scorrevole saranno pronte per le Olimpiadi del 2026. È quanto emerso al termine di un colloquio tra il sindaco Marco Scaramellini e il commissario straordinario di Governo Luigivalerio Sant’Andrea, Amministratore Delegato della Società Infrastrutture Milano Cortina 2026. Un confronto tra Comune di Sondrio e SIMICO che arriva dopo che il primo cittadino sondriese aveva pubblicamente espresso dispiacere per il ritardo nell'avvio dei lavori.

"Il Commissario Sant'Andrea, che il 30 novembre scorso aveva aggiornato la Commissione regionale Territorio sull’avanzamento delle opere olimpiche in Lombardia, ha confermato che sia per l'accesso alla Tangenziale di Sondrio provenendo da Tirano sia per lo svincolo della Sassella sono previste consegne anticipate dei lavori con apertura al traffico a dicembre 2025, quindi prima dell’evento olimpico, al fine di migliorare la situazione da subito e garantire la viabilità ordinaria senza arrecare disagi alla circolazione", si legge in una nota congiunta. 

Dalla società per le infrastrutture hanno così rassicurato che la consegna dei lavori avverrà senza disagi alla circolazione. Dal sindaco Scaramellini ha ringraziato il Commissario e ha ribadito che le opere connesse ai Giochi olimpici sono fondamentali per Sondrio e per il resto della provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrordine, le opere sulla tangenziale di Sondrio realizzate in tempo per le Olimpiadi

SondrioToday è in caricamento