rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Inciviltà da contrastare / Chiavenna

Chiavenna, l'appello del sindaco Della Bitta: "Raccogliete e pulite le deiezioni dei vostri animali"

Il primo cittadino evidenzia come questi piccoli gesti possono rendere ancora più bella la città della Valle del Mera ed evitare di vanificare il grande lavoro per promuoverla svolto da amministrazione, commercianti e varie associazioni

L'appello viene dal primo cittadino di Chiavenna ed è rivolto a tutti i possessori di cani che, troppo spesso, non raccolgono o puliscono le deiezioni dei loro animali e dunque pregiudicano il decoro urbano quando, invece, basterebbe davvero molto poco (in realtà, semplicemente, rispettare le regole) perchè questo non avvenisse e non si corresse il rischio di vanificare il lavoro di promozione della città portato avanti da molti soggetti e che ha dato ottimi risultati anche in queste recenti festività natalizie.

"Chiavenna, nel corso del 2022 e anche durante le recenti festività natalizie, si è dimostrata una meta che ha stregato, affascinato, attratto e stupito migliaia di turisti. Per le sue bellezze, le sue ricchezze, l'ordine, i servizi, la natura, il territorio, il centro storico.Tutto questo è frutto del lavoro di tante persone, dagli amministratori agli operai comunali, dai commercianti agli artigiani, dal consorzio turistico alle associazioni - ha esordito il primo cittadino chiavennasco -. Proviamo però per il 2023 a fare un passo in più. Partiamo da alcuni piccoli gesti che significheranno grande collaborazione e renderanno ancora più bella la nostra città".

Poi Luca Della Bitta entra nel vivo del problema: "Non è bello notare su tutti gli edifici del centro storico i segni delle deiezioni animali o dover cambiare strada per evitare di calpestare (a volte) qualche piccola sorpresa. Facciamo tutti uno sforzo: sulle facciate, sulle vetrine, sui portali, sulle fioriere non si fa. Qualora dovesse capitare, con un poco di acqua (una bottiglietta o una borraccia ormai l'abbiamo quasi sempre a portata di mano o possiamo recuperarla in un'attività del centro) ripariamo subito in modo da evitare quei fastidiosi aloni sui nostri palazzi ed all'ingresso delle attività e delle abitazioni. Raccogliamo sempre le deiezioni solide del cane".

L'impegno

Dal canto suo l'amministrazione comunale farà la sua parte sia per prevenire questi comportamenti scorretti, sia per invogliare i proprietari dei cani a fare, giustamente, il loro dovere di cittadini: "Il Comune si impegna a riempire con tempestività i distributori di sacchetti gratuiti: usiamoli con parsimonia ed in caso solo di eccessiva necessità. Evitiamo di fare le scorte in modo da lasciare gli altri senza nel momento del bisogno - ha puntualizzato Della Bitta -. Proviamoci: un piccolo gesto ma che renderebbe ancora più bella e grande la nostra splendida Chiavenna. Nelle prossime settimane, anche mediante la rete di videosorveglianza, saranno intensificate le attività di controllo (ed eventuale sanzione) da parte della polizia locale per coloro che non avranno un atteggiamento corretto".

Tra l'altro quello delle deiezioni canine non raccolte è un tema che si ripropone a intervalli regolari in varie località della provincia: basti pensare alla lamentela dei commercianti del centro storico di Sondrio del settembre 2021 o alla "tirata d'orecchie" ai suoi concittadini, analoga a quella odierna di Della Bitta, del sindaco di Montagna Barbara Baldini alla fine dello scorso mese d'agosto.

La proposta

Non soltanto, però, cani e deiezioni, si può fare anche altro per rendere Chiavenna ancora più attrattiva: "Un'ultima piccola proposta - ha concluso il primo cittadino della località della Valle del Mera -. L'amministrazione comunale negli anni scorsi ha posizionato 3 casette di libri gratuiti. Una nei pressi della stazione dei pulmann, una sotto i portici del municipio e l'ultima presso il Parco di San Fedele. Sono molto utilizzate. Invito tutti i cittadini a collaborare nel portare liberamente i libri che si vogliono mettere in circolo in una delle tre casette come dono per un servizio diffuso. Piccoli gesti, per una grande comunità".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiavenna, l'appello del sindaco Della Bitta: "Raccogliete e pulite le deiezioni dei vostri animali"

SondrioToday è in caricamento