Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Sondrio, i negozianti contro i padroni dei cani

Succede in via Dante, dove i commercianti sono costretti a pulire ogni mattina le deiezioni canine davanti alle loro attività e hanno ormai perso la pazienza

L'allentamento delle restrizioni legate al covid ha ridato a tutti noi molte libertà, ma alcuni cittadini evidentemente esagerano e, addirittura, non rispettano quelli che invece, per loro sarebbero obblighi, oltre che comportamenti di buon senso e di civiltà.

Il messaggio

In via Dante, infatti, dunque nel pieno centro storico del capoluogo, è comparso negli ultimi giorni un messaggio di protesta" dei negozianti della via contro alcuni padroni di cani che non puliscono mai le deiezioni dei loro animali proprio davanti ai negozi lasciando sporco e costringendo poi gli stessi commercianti a pulire.

"Avviso importante per tutti i proprietari dei cani - si legge nel messaggio affisso in vari punti di via Dante - Ogni mattina i negozianti devono pulire davanti ai propri negozi i bisogni dei vostri cani..Amiamo gli animali, ma non è corretto e non è piacevole trovare ogni giorno sporco".

Regole da rispettare

E non si tratta solo di buona educazione e senso civico, ma ci sono regole ben precise da rispettare e che, non raccogliendo le deiezioni canine nè pulendo vengono puntualmente disattese dai proprietari dei cani a cui la lamentela dei negozianti è rivolta: "Avete l'obbligo di pulire gli escrementi, raccogliere con gli appositi sacchetti e, per favore, se rimane sporco buttare un pò d'acqua. Fatelo per rispetto di chi lavora qui e dei clienti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, i negozianti contro i padroni dei cani

SondrioToday è in caricamento