Sabato, 20 Luglio 2024

Soldi ostentati e "amici", come operavano gli spacciatori: il video

Le immagine della maxi operazione "Zona mia" condotta dalla polizia di stato contro lo spaccio di droga a Caiolo, Postalesio e Bema

La Squadra Mobile di Sondrio, in collaborazione con altre forze di polizia, ha arrestato 21 persone di nazionalità italiana e marocchina per spaccio di droga in Valtellina. Gli arresti sono stati eseguiti in diverse regioni d'Italia, tra cui Lombardia, Veneto, Piemonte, Sardegna e Sicilia.

Le indagini, iniziate nel marzo 2023 e denominate "Zona mia", hanno permesso di ricostruire una complessa rete di spaccio che operava nei boschi della Valtellina, in particolare nelle zone di Caiolo, Postalesio e Bema. I due gruppi di spaccio, uno di Bema e uno di Caiolo, erano ben coordinati tra loro e si rifornivano di droga a Milano.

L'indagine ha anche permesso di identificare una serie di soggetti che, a vario titolo, hanno agevolato lo spaccio, tra cui autisti che trasportavano gli spacciatori da Milano in Valtellina e persone che fornivano loro assistenza nei boschi. Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati circa 2 chilogrammi di droga, tra eroina, cocaina ed hashish, oltre a soldi in contanti e armi. I reati contestati agli arrestati sono detenzione illecita, trasporto e cessione di sostanze stupefacenti.

I dettagli dell'operazione

Si parla di

Video popolari

SondrioToday è in caricamento