rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Il buono e il bello del territorio / Bormio

La mascotte Taneda e una favola di Gioele Rini accompagnano Bormio verso le Olimpiadi

Questi i primi progetti di Good Bormio: venerdì l'incontro con il campione Sergej Bubka

Progetti, iniziative ed eventi per il lancio di Good Bormio: dopo la collaborazione con la Multiservizi Alta Valle per la presentazione della mascotte Taneda, l'incontro con il grande campione Sergej Bubka, venerdì 12 gennaio.

A due anni da Milano Cortina, il Comune di Bormio ha avviato il percorso per coinvolgere la popolazione. Il buono e il bello, tutto il meglio di Bormio, un termine inglese, "good", che diventa acronimo, Gruppo Operativo Olimpico di Bormio, per divulgare i valori e i simboli olimpici attraverso progetti di diverse tematiche da condividere sul territorio, coinvolgendo i cittadini di ogni età, dai giovani agli anziani, dalle associazioni agli ex atleti. Un'eredità preziosa per le future generazioni: partecipazione, amicizia, rispetto, lealtà, solidarietà, coraggio, impegno, apertura al mondo e miglioramento di sé. Cinque gruppi di lavoro, ciascuno con un referente istituzionale e due di Good Bormio per coordinare le iniziative: istruzione e sociale; storia e tradizioni; territorio; ambiente e sostenibilità; economia.

Il primo progetto, realizzato con il Comune di Valdisotto, è una favola inedita che ha quale protagonista Taneda, la mascotte del comprensorio, animata dalla penna di Gioele Rini, che farà da guida alla scoperta dei valori olimpici e territoriali nei due anni che separano dall'appuntamento di Milano Cortina 2026. "Siamo orgogliosi di lanciare Good Bormio con un progetto su Taneda - sottolinea l'assessore Emilia Pedranzini - per trasmettere i valori olimpici e coinvolgere i cittadini, a cominciare da bambini e ragazzi. Le Olimpiadi segneranno il futuro di Bormio e di tutto il comprensorio e per questo vogliamo che siano comprese e sentite sul territorio per ciò che rappresentano e per le prospettive che aprono. Ci prepariamo a ospitare il più importante evento al mondo per gli sport invernali, un'occasione unica e irripetibile che tutti dobbiamo cogliere. Con le tante azioni che come Good Bormio abbiamo in programma puntiamo a diffondere lo spirito olimpico partendo da un libro e da una simpatica iniziativa".

Il libro si aprirà un capitolo alla volta, raccontando la storia del turismo invernale ed estivo, la sua evoluzione, le strutture e i protagonisti. Già da subito, ciascuno può ritagliare il passaporto di Taneda per conservarlo e portarlo sempre con sé agli eventi in cui la mascotte sarà presente: timbro dopo timbro, il passaporto per le Olimpiadi sarà completato. Il primo dei prossimi eventi è quello in programma venerdì 12 gennaio: ospite di Good Bormio sarà l'indimenticato recordman del salto con l'asta Sergej Bubka.

L'incontro con l'ex campione, oggi membro del Comitato Olimpico Internazionale e presidente di IMGA, l'International Master Games Association, si svolgerà alle ore 16.30 in biblioteca. Nonni e nipoti si racconteranno in un laboratorio creativo a tu per tu con Bubka, in questi giorni in Valtellina per i Winter World Master Games Lombardia 2024. Inoltre, a febbraio, durante la Winter Games Week proposta da Fondazione Milano Cortina, verrà presentato il progetto "Scuola e sport", sulle montagne olimpiche della Valtellina, che coinvolge gli alunni della scuola Martino Anzi di Bormio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mascotte Taneda e una favola di Gioele Rini accompagnano Bormio verso le Olimpiadi

SondrioToday è in caricamento