rotate-mobile
In sei tappe

Corsa in montagna, ecco il nuovo circuito

Il Gran Prix delle Valli di Sondrio, presentato oggi, prevede sei tappe. Si comincia sabato, si chiude il 30 ottobre

Sei società che uniscono le forze, altrettante gare che costituiscono un appuntamento tradizionale nel calendario podistico della provincia di Sondrio e "coprono" l'intero territorio di Valtellina e Valchiavenna: nasce su queste basi promettenti il nuovo circuito "Gran Prix delle Valli di Sondrio" presentato oggi pomeriggio nella sede del Bim.

Il calendario

Si parte sabato 21 maggio con la 4 Passi Trail Version (14,9 km) a Sondalo e poi si si va in Valmalenco, a Lanzada, per la Glacier Trail (21 km e 12 km) il 21 agosto. L’11 settembre la prima vertical è la Rasura-Bar Bianco (6 km) in Valgerola e a seguire il Kilometro verticale Chiavenna-Lagunc (3,229 km) l’8 ottobre. Gran finale con due super classiche a staffetta: il Trofeo Vanoni (7 km gli uomini e 5 km le donne) a Morbegno il 23 ottobre e le Marmitte dei giganti (6 km gli uomini e 5 km le donne) a Chiavenna il 30 ottobre. Quest’ultima manifestazione ospiterà anche le premiazioni finali.

Per una precisa scelta degli organizzatori (le società sportive Amici Madonna della Neve, GP Valchiavenna, GS Valgerola, GS CSI Morbegno, Sportiva Lanzada e Atletica Alta Valtellina) il circuito comprende gare da diversi format: la corsa in montagna classica (salita e discesa), il trail su più lunghe distanze e le cosiddette vertical. L'obiettivo è quello di valorizzare non solo le gare in sé, ma anche i contesti in cui si svolgono con l'auspicio, nelle prossime edizioni, di riuscire a inserire anche altre gare nel calendario del circuito Gran Prix delle Valli di Sondrio.

"La corsa in montagna “classica” - ha sottolineato infatti Giovanni Ruffoni, presidente del Gs Csi Morbegno - stava avendo qualche scricchiolio e così abbiamo pensato al circuito con diversi format di gara per cercare di tornare ad avere una maggiore partecipazione. Poi, in futuro, penseremo anche a inserire altre gare che si disputano in provincia".

La formula

Per essere inseriti nella classifica del circuito gli atleti dovranno partecipare ad almeno tre gare (una per ogni format), mentre per chi taglierà il traguardo in cinque o tutte e sei le tappe ci saranno dei bonus. Inoltre, sono previsti tanti premi per ogni categoria, per le società e uno speciale capo tecnico a chi prenderà parte a tutte le sei prove. La partecipazione è riservata agli atleti tesserati Fidal dai 18 anni in su.

Il Gran Prix delle Valli di Sondrio gode del patrocinio di Fidal Sondrio, della Provincia di Sondrio e del Bim dell’Adda: "Il circuito è una bella sfida - ha evidenziato il presidente di quest'ultimo ente Alan Vaninetti - e unisce l'intera provincia. Siamo contenti di sostenerlo e auspico che ci sia una partecipazione importante da parte degli atleti. La corsa è uno sport educativo, sano e rappresenta anche un modello di vita". "Il circuito - ha fatto eco il presidente della Fidal di Sondrio Giovanni Del Crappo - è stata un’idea delle società che hanno voglia di fare qualcosa di nuovo e confermano il momento felice che sta vivendo l’atletica valtellinese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa in montagna, ecco il nuovo circuito

SondrioToday è in caricamento