rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
La nuova guida tecnica

Ecco il nuovo allenatore della Nuova Sondrio: presentato l'argentino Bolzan

I biancazzurri voltano pagina. Il ds Salvadori: "Era giusto cambiare il trend, non tanto per i risultati ottenuti ma per una serie di valutazioni". Domenica il debutto alla Castellina contro il Castelleone

Un nuovo allenatore per la Nuova Sondrio Calcio. Sarà l'argentino Ruben Dario Bolzan a sostituire l'esonerato Fabio Fraschetti. Classe 1975, cresciuto calcisticamente tra le fila del Racing Club de Avellaneda e Atletico Platense, è in Italia dal 1997, prima come calciatore, principalmente in Serie D in Abruzzo, e poi come allenatore. L'ultima esperienza in panchina era finita lo scorso novembre, con un esonero da parte della dirigenza del Sangiustese Calcio (Eccellenza Marche). È stato il ds Christian Salvadori a scegliere il nuovo mister con cui aveva condiviso la stagione 2019/2020, interrotta causa covid, con l'Unipomezia. "Era giusto cambiare il trend, non tanto per i risultati ottenuti ma per una serie di valutazioni. Siamo arrivati a questa decisione dopo accuratissime valutazioni a 360°. Le caratteristiche di Ruben Dario Bolzan sono perfette con l'ambiente che ho creato. Questi giocatori hanno bisogno di una guida diversa. Non penso di avere la verità in tasca, cerco sempre di alzare l'asticella personale, ma a parere mio Bolzan è l'allenatore perfetto per questo gruppo di calciatori", ha detto il direttore sportivo durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore.

Dal canto suo Bolzan è pronto a dare il suo contributo. "In questi giorni abbiamo parlato con Salvadori ed ho fatto a lungo le mie valutazioni prima di accettare. Quando ti chiama Christian sai che il progetto è serio e professionale perchè è una persona molto competente e seria. E poi mi ha convinto la qualità della rosa che ho visto nel materiale che mi ha mandato. Credo che il potenziale sia importante. Questa è la motivazione principale. Nella mia carriera non ho sempre vinto, ma ho sempre cercato di portare pensiero e mentalità vincente. Qui può venire fuori un bel lavoro. Arrivare a gennaio è una situazione delicata perchè non è facile far passare concetti e principi di gioco velocemente, Il rischio è quello di creare confusione. L'importante è far capire che l'obiettivo iniziale rimane quello. Ho bisogno della massima disponibilità dei ragazzi per assimilare concetti e mentalità. Ci sono i presupposti per fare bene e cambiare categoria, oltre che margini di miglioramento. Questo progetto si sposa con le mie ambizioni personali".

Il grazie a Fraschetti

Durante l'incontro con la stampa, a cui mancava il presidente Michele Rigamonti a causa di un impegno pregresso, Salvadori ha voluto ringraziare Fabio Fraschetti per quanto fatto alla guida della Nuova Sondrio Calcio. "Con lui abbiamo fatto un percorso importante. Non dimentico quando, nel dicembre del 2021, accettò di allenare una squadra che era ultima in Promozione. Da uomo questo non me lo posso dimenticare, come anche la vittoria del campionato dello scorso anno. Questi due episodi rimarranno per sempre nella storia del Sondrio". Parole al miele giunte dopo lo stringato comunicato della società, circa l'esonero di mister Fabio Fraschetti, diramato nella tarda mattinata di ieri, lunedì 22 gennaio.

Infine una considerazione sul calcio in provincia di Sondrio. "Nel 2024 siamo qui a parlare di calcio e persone. Per me allargare gli orizzonti e la visione di Sondrio e della Valtellina tutta vuol dire dare visibilità a tutto il movimento. Io penso che ci siamo riusciti: ci seguono da tantissime parti del mondo. La dimostrazione è quanto successo in questi giorni. Mi ha impressionato ricevere telefonate da giornalisti che scrivono sulla Gazzetta dello Sport, su TuttoSport e sul Corriere dello Sport. Ieri mi sono fermato, mentre ero in macchina per riflettere. Pareva che qui il calcio non interessasse a nessuno e invece mi sono trovato a ricevere 100 chiamate al giorno da persone di calcio o che si occupano di calcio. Questo per me è stata fonte di orgoglio e gratificazione", ha concluso Salvadori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il nuovo allenatore della Nuova Sondrio: presentato l'argentino Bolzan

SondrioToday è in caricamento